Genoa-Torino, riecco Moretti: il “ministro” della difesa che migliora i compagni

Genoa-Torino, riecco Moretti: il “ministro” della difesa che migliora i compagni

Focus on / L’esperto centrale granata ha saltato il match contro il Napoli a causa della squalifica rimediata contro la Juve. E la sua assenza si è fatta sentire…

Commenta per primo!

E’ scattata nuovamente l’ora di Moretti. Dopo aver scontato il turno di squalifica rimediato in occasione del derby infatti, il centrale del Toro è pronto ora a riprendersi ciò che si è guadagnato di diritto sul campo: una maglia da titolare. L’assenza del ragazzo durante l’ultimo match casalingo perso contro il Napoli con il roboante risultato di 5-0 si è fatta sentire. Il suo carisma e la sua esperienza – che da sempre mette a piena disposizione dei suoi compagni – sono stati forse alcuni degli ingredienti mancanti in una difesa che – contro i partenopei – ha fatto acqua da tutte le parti. Carlao – al quale toccava l’arduo compito di sostituirlo – non si è infatti dimostrato all’altezza, peccando spesso e volentieri di imprecisione e risultando deconcentrato in diverse occasioni. L’esperto centrale italiano sembra ora essere il favorito nella corsa a due per una maglia da titolare nel ruolo di difensore di centro-sinistra. L’altro unico candidato – visto che la riproposizione di Carlao pare ad oggi difficile – sarebbe Castan: al rientro dopo un lungo infortunio muscolare che lo ha tenuto lontano dai campi per diversi mesi. Il brasiliano ex-Roma però potrebbe non essere ancora al 100% ed è per questo che l'”highlander” granata rimane l’indiziato numero uno.

Riecco dunque finalmente Moretti: il centrale granata è pronto a mettersi a disposizione di mister Mihajlovic per provare ad aiutare i compagni a rialzarsi in un momento in cui le motivazioni scarseggiano. Il trentacinquenne infatti, non solo è uno dei giocatori facenti parte del reparto difensivo dal sicuro affidamento, bensì anche un vero e proprio leader in campo capace di migliorare le prestazioni dei compagni conferendo loro una sicurezza non indifferente. Anche lo stesso Carlao – che non ha convinto contro il Napoli – ha fatto bene in coppia con lui: a testimonianza del fatto che chi gioca al suo fianco acquista certezze. Contro il Genoa, il Torino ritrova dunque uno dei suoi senatori e un tassello fondamentale della propria difesa. Il turno di stop potrebbe essere servito al ragazzo che – non essendo più un giovanotto – avrà avuto l’occasione di ricaricare le batterie in vista di un match che si prospetta particolarmente dispendioso dal punto di vista mentale più che fisico. Il “Grifone” infatti darà battaglia per tutti i 90′ per cercare di ottenere l’aritmetica salvezza, e serviranno dei giocatori in campo in grado di non temere la “bolgia” di Marassi. Moretti è tornato, e il Torino ritrova la malta di quel muro difensivo – già fragile – che contro il Napoli era crollato rovinosamente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy