Genoa-Torino sfida cruciale: il destino dei granata passa di nuovo dai rossoblu

Genoa-Torino sfida cruciale: il destino dei granata passa di nuovo dai rossoblu

Verso Genoa – Torino/ A Marassi una partita importantissima per la stagione di entrambe, l’obbiettivo è che non si concluda (in tutti i sensi) come quella sfida di sei anni fa: sarà una festa di sport

 

Inutile fare troppi giri di parole, la sfida di lunedì sera a Marassi rappresenta lo spartiacque di una stagione intera. Se si vince, si può continuare a sognare l’Europa anche per il prossimo anno e proseguire così nel migliore dei modi il processo di crescita venturiano. Se si perde, le speranze di accedere all’Europa League potrebbero diventare verosimilmente nulle. Un match-ball da non sbagliare, da dentro o fuori.

Pensando alla sfida di domani la mente di ogni granata, non può che fare un salto indietro, neanche troppo lontano nel tempo, a quel maledetto giugno 2009 quando per la prima volta sotto l’era Cairo il Toro tornava praticamente in Serie B dal momento che era stato battuto per 3-2 in casa proprio dal Genoa. Quella sfida si concluse nel peggiore dei modi, non solo sul campo da gioco ma anche sugli spalti, dove tra la confusione generale le due squadre arrivarono alla rissa e si interruppe uno dei gemellaggi più forti della storia del calcio italiano (che oggi alcuni tifosi stanno cercando di rinsaldare).

Comunque sia, seppur con connotati molto meno “tragici” rispetto a sei anni fa, a Marassi i granata dovranno di nuovo fare i conti con il Grifone per veder andare in porto i loro sogni di gloria. Questa volta, tutto dovrà svolgersi in maniera decisamente differente rispetto al passato. Innanzitutto a partire dal risultato, dove gli uomini di Ventura dovranno cercare una vittoria simbolica per riscattare la beffa del 2009. In secondo luogo, fuori dal campo, dove certamente non dovranno più accadere (né verosimilmente accadranno vista la situazione totalmente differente) fatti così deprecabili.

Comunque vada, lunedì sarà una festa di sport, dove a trionfare sarà il più forte, colui che sul campo dimostrerà di sapersi meritare la tanto ambita Europa League. I granata quindi non possono sbagliare neanche una mossa ed evitare errori e distrazioni (non solo individuali) per centrare l’obbiettivo più importante della stagione. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy