Genoa-Torino 5-1, Ventura: ”Ha pesato la stanchezza, ma non sono contento degli ultimi 5′ ”

Genoa-Torino 5-1, Ventura: ”Ha pesato la stanchezza, ma non sono contento degli ultimi 5′ ”

Post partita / Il tecnico granata: ”Nel finale di campionato troveranno spazio ragazzi come Gaston Silva e Jansson”

Le parole di Ventura: ”La nostra stanchezza sta influenzando questo finale di stagione. Abbiamo fatto campionato ed Europa League con una rosa limitata per i vari infortuni. 50 partite sono tre mesi di campionato in più, e pesano. Sull’1-1 pensavo ancora di poterla vincere nonostante loro fossero più in salute di noi, ma poi al secondo gol loro non avevamo più la forza di reagire. Le poche volte che ci marcavano a uomo abbiamo creato pericoli, ma non ci hanno assistito le gambe laddove c’era la testa. Niang nel primo tempo riceveva palla e puntava Maksimovic e questo certamente creava un po’ di difficoltà. Maksimovic è anche giovane e deve farsi ancora un po’ di esperienza. Sino al 2-1 però ero soddisfatto, non sono contento degli ultimi 5′ dove abbiamo preso tre gol evitabilissimi. Ci siamo fermati e questo mi dispiace molto. Abbiamo lavorato molto per migliorare l’immagine del Toro e questi 5′ hanno un po’ intaccato la nostra immagine dopo quanto abbiamo fatto in questi anni, soprattutto in questo. Detto ció posso solo fare i complimenti a questo gruppo per le numerose imprese compiute quest’anno. Bilbao, il derby, la vittoria in casa con il Napoli e in trasferta contro l’Inter. Nel calcio sono le motivazioni a fare la differenza, se ripenso al gol annullato a Palermo resta l’amaro in bocca. Ora l’Europa è molto lontana, ma non vorrei in queste ultime tre partite che venisse cancellato quanto fatto finora. Che resta qualcosa di sensazionale. Ora ci concentriamo su queste ultime partite dove sono abbastanza certo che ragazzi come Jansson e Gaston Silva troveranno spazio. Perchè hanno lavorato sodo ed è giusto metterli alla prova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy