Gianluca Lapadula: il ragazzo di Borgo Filadelfia, ora a Pescara

Gianluca Lapadula: il ragazzo di Borgo Filadelfia, ora a Pescara

Coppa Italia / La storia dell’attaccante nato e partito da Torino che questa sera affronterà i granata all’Olimpico

Questa sera in campo nella sfida tra Torino e Pescara, valida per il terzo turno preliminare di Coppa Italia, ci sarà molto probabilmente anche lui: Gianluca Lapadula. Attaccante dotato di tecnica e fantasia, un avversario che Glik e compagni dovranno marcare a vista d’occhio.

Una spina nel fianco, spuntata e cresciuta dalla rosa che questa città porta orgogliosamente in seno. Un torinese a Pescara, pronto a giocarsi le sue carte, sognando la serie A. Lapadula torna a casa, lo fa da avversario e sfida quella stessa casacca granata, più volte sfiorata in passato.

Gianluca Lapadula in amichevole contro il Sassuolo
Gianluca Lapadula in amichevole contro il Sassuolo

Partito da qui, Borgo Filadelfia. La madre aveva un negozio di fiori in via Giordano Bruno, a poche centinaia di metri dal vecchio tempio che fu degli Eroi. Per quanto più volte vicino al Torino, la sua carriera si tinge presto di bianconero. Poi il girovagare in periferia: sino a passare da quel Filadelfia Paradiso che in quegli anni lanciava un allenatore come Moreno Longo e conosceva da vicino un dirigente del calibro di Massimo Bava.

Tra le fila dell’Ivrea, sul terreno del Pistoni, viene notato da Marco Marchi – giovane dirigente e scout piemontese – da poco trasferitosi in quel di Parma. Dalla segnalazione ai fatti, Gianluca Lapadula passa in gialloblu. Tanti prestiti, anche in quel Nova Gorica che per qualche stagione era diventato un satellite del club emiliano.

Gianluca Lapadula esulta contro il Sassuolo
Gianluca Lapadula esulta contro il Sassuolo

Ma il meglio deve ancora arrivare: trascina il Teramo sino alla promozione in Serie B e durante la festa in campo prende il microfono, s’inginocchia verso la curva, e chiede alla sua lei: “Mi vuoi sposare?”. Il ragazzo partito da Borgo Filadelfia è cresciuto, si è sposato e dopo il fallimento del Parma è passato proprio al Pescara (contratto quadriennale) che questa sera incrocerà i tacchetti contro il Torino.

Una partita dai mille volti, Lapadula torna a casa e lo fa da avversario. Torino-Pescara, altro piccolo capitolo nella storia di Gianluca: un torinese che ora cerca fortuna in abruzzo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy