‘Giocare nel Toro sarebbe bellissimo’

‘Giocare nel Toro sarebbe bellissimo’

di Alessandro Salvatico

Si moltiplicano le voci su Mozart e il Torino; il centrocampista brasiliano, cinque stagioni nella Reggina e all’inizio della quarta nello Spartak di Mosca, viene dato come giocatore in testa alle preferenze di mister Walter Novellino, si dice che i suoi agenti siano in contatto con i dirigenti granata, e che lui sia entusiasta della prospettiva. Insomma, un matrimonio…

di Alessandro Salvatico

Si moltiplicano le voci su Mozart e il Torino; il centrocampista brasiliano, cinque stagioni nella Reggina e all’inizio della quarta nello Spartak di Mosca, viene dato come giocatore in testa alle preferenze di mister Walter Novellino, si dice che i suoi agenti siano in contatto con i dirigenti granata, e che lui sia entusiasta della prospettiva. Insomma, un matrimonio che parrebbe pronto.
Ma quanto c’è di vero? Nulla di meglio che chiederlo direttamente a lui, senza intermediari.

L’abbiamo fatto e abbiamo trovato un ragazzo a conoscenza della possibilità di un trasferimento in granata: “Sì, so dell’interessamento”, dice Mozart, che per il mercato italiano si affida all’esperienza e alla competenza dell’avvocato Canovi. “Lui gestirà questa possibilità, lo farà per il meglio. Cosa intendo con “meglio”? Una conclusione positiva. Sì, un passaggio al Torino”. Non nasconde il gradimento, il 29enne di Coritiba. “Tornare a giocare nella Serie A è senz’altro un mio obiettivo. Nel Torino sarebbe una cosa davvero bella, per storia e blasone, e non mi faccio certo spaventare dalla classifica”.

Non è un bellissimo momento professionale, quello che sta vivendo il centrocampista in Russia, allo Spartak: “No, non lo è. Nelle stagioni vissute qui, dopo l’addio alla Reggina dove ho giocato per cinque anni, ce ne sono state di positive, ma ormai da tempo non è più l’ideale. Chiaro che -chiosa il biondo brasiliano- mi impegno e mi impegnerò al massimo se dovessi rimanere, come sempre”. Ma per lui, ormai, in testa c’è il Toro. Di certo, se la trattativa dovesse concludersi positivamente, Cairo e Pederzoli (delegato al mercato estero) si assicurerebbero un giocatore entusiasta di vestire il granata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy