Glik e Bonucci, i due perni di Toro e Juve che devono dire grazie a Ventura

Glik e Bonucci, i due perni di Toro e Juve che devono dire grazie a Ventura

Verso Torino – Juventus / Entrambi lanciati dal tecnico genovese difendono, impostano e segnano

Commenta per primo!

Un derby nel derby. Kamil Glik e Leonardo Bonucci sono indubbiamente tra i migliori difensori centrali di questo campionato di serie A.

Piazzati in mezzo alla retroguardia a tre nei rispettivi 3-5-2 di Ventura e Allegri, i due sono diventati i perni di Toro e Juve, due elementi davvero insostituibili.
La loro parabola è stata simile, ed entrambi sono migliorati di stagione in stagione.
Il polacco, dopo aver giocato con Ventura nel Bari, è approdato a Torino nella stagione 2011/2012, conquistando subito la promozione in serie A. Inizialmente non proprio impeccabile dal punto di vista tecnico, ha avuto dei miglioramenti enormi, e adesso si rende utile non solo in fase di marcatura, dove è quasi insuperabile sui palloni aerei, ma anche in fase di impostazione e di realizzazione, avendo già segnato sette reti in campionato e una in Europa League contro lo Zenit San Pietroburgo (più una annullata nella stessa partita). Capitani del Toro non si diventa per caso, e Glik ha dimostrato di meritare in pieno questa carica.
Anche Leonardo Bonucci ha tirato fuori il meglio con Giampiero Ventura, nel Bari dei miracoli 2009/2010, quando con Andrea Ranocchia formava una coppia difensiva che faceva invidia a molti.
L’arrivo sotto la Mole, sponda bianconera, è stato difficile, con il primo anno da dimenticare prontamente riscattato da tre titoli consecutivi sotto la gestione Conte.
Ora Bonucci è il vero faro della Juventus di Allegri: difende, imposta e va in gol (chiedere a Roma e Lazio) ed è un pilastro anche in Nazionale.
Due storie simili per due giocatori che negli anni sono cresciuti tantissimo e che ora vogliono continuare a regalare gioie ai propri tifosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy