Glik-Manolas, centrali granitici a caccia di continuità in Roma-Torino

Glik-Manolas, centrali granitici a caccia di continuità in Roma-Torino

Testa a Testa / I due difensori saranno a capo del loro reparto, quello difensivo, per blindare la propria porta

Glik-Manolas

La sfida tra Torino e Roma si avvicina sempre di più, con le squadre che stanno per scendere in campo in quella che sarà una partita molto importante sotto diversi aspetti: per le due formazioni sarà importante ottenere questi tre punti soprattutto per il cammino in classifica. Il Toro cerca di trovare continuità, e dare un seguito alle ultime tre vittorie consecutive, mentre la Roma cerca di rialzarsi dopo due pareggi assai scomodi. Ma nel match ci sarà una sfida nella sfida, e sarà tra Kostantinos Manolas e Kamil Glik: i due centrali difensivi delle rispettive squadre sono diventati piano piano i cardini del reparto difensivo, prendendo più volte la squadra per mano.

SICUREZZA – Il lor primo obiettivo è dare sicurezza alla propria squadra e ai propri compagni: e non a caso, il greco è già arrivato a 40 presenze complessive in stagione, considerando anche il percorso in Champions League, e Glik sia arrivato a 32 partite giocate, di cui due in Coppa Italia. Sono entrambi dei leader silenziosi che, quando tirano fuori la voce, sanno come farsi rispettare e soprattutto come aiutare la squadra a non perdere la bussola nei momenti critici. Questa partita sarà probante soprattutto per il giocatore granata, che ha voglia di misurarsi anche contro dei giocatori del calibro di Manolas, in una sfida che ha già sapore di Europeo per il polacco.

Glik-Manolas
Kostantinos Manolas, difensore della Roma in cerca di risposte positive

IN CERCA DI CONTINUITÀ – Eppure in alcuni momenti della stagione i due giocatori si erano trovati davanti a delle difficoltà, per motivi diversi, ma che li hanno fatti calare di rendimento: il greco, nel periodo a cavallo tra il 2015 e il 2016 era stato messo anche in discussione, per la difficoltà della squadra giallorossa di ritrovare la vittoria; dopo l’addio di Garcia e l’arrivo di Spalletti, il difensore ha ritrovato la migliore condizione, ma ora è in cerca di certezze dopo le sviste nelle ultime partite (Bologna e Atalanta). Kamil Glik, come tutta la squadra d’altronde, ha passato circa tre mesi e mezzo con l’incapacità di rialzarsi da una situazione che era diventata pesante: poi, dopo il ritorno dalle Nazionali e la sfida contro l’Inter, l’atteggiamento del polacco sembra essere tornato quello dello scorso anno, tanto che il Torino è riuscito a guadagnare 9 punti in tre partite.

Tra qualche ora si vedrà sul campo chi dei due riuscirà a gestire meglio il peso di questa partita che, in un modo o nell’altro, è cruciale per il cammino di entrambe in Serie A.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy