I numeri del 2016 non devono spaventare il Torino: il derby è un’altra cosa

I numeri del 2016 non devono spaventare il Torino: il derby è un’altra cosa

Verso Torino-Juventus / I granata possono conquistare i tre punti domenica malgrado i numeri negativi

1 Commento
Juventus

Torino e Juventus sono due squadre completamente diverse, non solo nello stile di gioco ma anche nei numeri.  In questo 2016 la Juve non ha mai perso, una squadra quindi tutt’altro che in crisi. Allegri dopo il Derby d’andata ha saputo infatti rialzare la sua squadra dal periodo negativo, portandola in vetta alla classifica. Questo è stato reso possibile soltanto grazie ad un organico molto compatto. I bianconeri sono completi in tutto, dall’ottima difesa allo splendido attacco, quest’ultimo non a caso ha realizzato 23 reti in quest’anno solare. Protagonisti di questo reparto offensivo sono stati Paulo Dybala, Morata, Mandzukic e infine Zaza. L’ex Sassuolo non ha trovato molto spazio nella nuova squadra, ma quando è stato chiamato in causa, il suo lavoro è stato più che sufficiente, una prova ne è il gol realizzato contro il Napoli.

I numeri del reparto offensivo del Toro sono ben diversi. In questo 2016 sono in netto miglioramento, ma mai potranno raggiungere quelli dei rivali. L’attacco granata ha siglato soltanto 15 reti quest’anno, pochi se confrontati a quelli dei bianconeri. Protagonista di queste reti è stata la coppia Belotti-Immobile, la quale a suon di gol ha saputo mantenere la propria squadra nelle zone medie della classifica. Quello del Toro è stato anche un anno non ricchissimo dal punto di vista della classifica, sono soltanto 11 infatti i punti conquistati da gennaio ad oggi. Pochissime le vittorie realizzate, l’ultima risale infatti alla trasferta a Palermo del 14 febbraio. Una squadra dunque antitetica a quella di Allegri, la quale invece ha completamente dominato il campionato in quest’anno corrente. Numeri impari anche quelli riguardo la difesa. Buffon sta stabilendo infatti il record di imbattibilità, se Gigi nel Derby di domenica dovesse tenere la porta inviolata fino al minuto 4’00”, stabilirebbe il nuovo record della Serie A, il quale è appartenente a Sebastiano Rossi.  L’estremo difensore bianconero ha potuto far ciò grazie alla sua splendida difesa. La Juve non subisce reti dal 10 gennaio, quando Antonio Cassano ha firmato la rete del 2-1. La difesa della Juve ha stabilito un altro record, ovvero quello di non subire reti per 10 partite di fila.  Il Torino non può invece vantare numeri del genere. Rispetto alla scorsa stagione manca molta più concentrazione in fase di copertura. Sono infatti 19 le reti subite da gennaio ad oggi. Numeri quindi che sottolineano sempre di più il divario tecnico tra le due squadre. La Juventus si trova oggi a volare come testa della classifica, mentre i granata sono sprofondati al 13° posto. Un Derby quindi che sulla carta è nelle mani della Juve, ma il Derby è come una finale e anche con un divario del genere, il Toro può comunque conquistare i tre punti.

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Achille - 1 anno fa

    Quando potrò leggere che siamo noi i favoriti? Maledetti i soldi e chi li ha creati!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy