I numeri di Sampdoria-Torino: i granata crossano tanto e recuperano più palloni

I numeri di Sampdoria-Torino: i granata crossano tanto e recuperano più palloni

Le statistiche / I ragazzi di Ventura primeggiano anche nel computo delle chance create… E non capitalizzate!

Maksimovic

Un pareggio che non fa comodo a nessuna delle due squadre, ma che forse inguaia più la Sampdoria – che comunque può festeggiare per la sconfitta in extremis del Carpi – del Torino, il quale resta a ben 11 lunghezze dalla zona Europa League, e a +9 sulla terzultima in classifica. Diamo n’occhiata ai numeri e alle statistiche della sfida tra blucerchiati e granata, che di fatto premiano leggermente gli uomini di Ventura.

POSSESSO E TIRI – Il Torino, leggendo i dati fornitici dalla Lega Serie A, ha tenuto il pallone tra i piedi per il 57% del tempo totale di gioco, contro il 43% doriano. Una predominanza abbastanza netta, soprattutto nel secondo tempo, ma non così schiacciante come i numeri vorrebbero suggerire. Anche il computo complessivo dei tiri pende a favore die granata, che hanno concluso in 12 occasioni, trovando nel 50% dei casi (6) il bersaglio grosso; di contro i blucerchiati di Montella hanno tirato 8 volte, 4 delle quali in porta.

CHANCE E GESTIONE PALLA – Belotti e compagni, inoltre, hanno creato anche un maggior numero di chance rispetto ai padroni di casa: 6 a 4 il rapporto tra granata e blucerchiati, che quindi sono stati meno presenti in zona d’attacco rispetto agli ospiti capitanati da Kamil Glik, in campo il giorno del suo ventottesimo compleanno. Il Toro, inoltre, ha crossato dentro l’area avversaria in ben 6 occasioni, mentre la Sampdoria – anche per l’assenza di un vero centravanti – non ha mai trovato il traversone dal fondo. Maggiore equilibrio nel computo palle perse/recuperate: i granata hanno riottenuto il possesso della sfera in 21 circostanze (contro le 17 doriane), mentre hanno perso palla 28 volte contro le 27 avversarie.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy