Il gennaio caldo del Torino: 2016, partenza dura

Il gennaio caldo del Torino: 2016, partenza dura

Verso la ripresa / Il primo mese dell’anno, ricco di impegni chiave: esordio con il Napoli, poi la sorpresa Empoli senza scordare il recupero contro il Sassuolo

Ventura, 2016, Urbano Cairo, Le pagelle di Roma-Torino

Il Torino di Ventura è ancora in pausa, dovuta alle vacanze di Natale: questo è il momento adatto per riflettere e rilassarsi, in modo tale da tornare in forma per la ripresa del campionato. Non sarà un mese di gennaio leggero per i granata, che oltre alle partite di Serie A normali da dover disputare, devono anche recuperare la sfida contro il Sassuolo, rinviata causa nebbia.

NAPOLI – E non sarà facile neanche il primo match del 2016 dei granata, perché l’avversario sarà il Napoli, tra le squadre più in forma quest’anno e che si contenderà, probabilmente, lo scudetto con le altre pretendenti. Ma il momento positivo per gli uomini di Sarri non deve essere una sorta di inibizione per il Torino, anzi, al contrario dovrà essere un incentivo a dare il massimo per ottenere un grande risultato al San Paolo, fortino partenopeo.

Il Torino ha bisogno di ritrovare la tranquillità per tornare al gol: l'ultimo risale al match contro la Roma
Il Torino ha bisogno di ritrovare la tranquillità per tornare al gol: l’ultimo risale al match contro la Roma

 

MESE COMPLICATO – Ma le gare successive non saranno affatto più semplici, anzi, saranno molto impegnative. Infatti i granata si troveranno ad affrontare altre 5 squadre nel primo mese del nuovo anno. Dopo il Napoli sarà la volta dell’ultima gara di campionato, contro l’Empoli, che sarà il vero e proprio giro di boa della stagione 2015/2016. Il 16 gennaio invece comincerà il girone di ritorno, e i granata ritroveranno il Frosinone di Stellone; ma questa volta all’Olimpico.

Il Torino andrà incontro ad altre due squadre, vale a dire la Fiorentina e il Verona, che diventeranno una sorta di prova del 9 per i ragazzi di Ventura: questo è il momento adatto per risollevarsi dalla brutta parentesi finale dell’anno che sta per finire. Infine, il Toro avrà anche una partita da recuperare, contro il Sassuolo di Di Francesco: il match sarà il 20 gennaio al Mapei Stadium, che sarà al centro del Tour de Force dei giovani granata.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Torquemada - 2 anni fa

    Forse mercoledì sera, allorquando avremo preso la terza “pappina” dal napoli, la smetterete una buona volta di difendere a spada tratta quella nullità di allenatore che abbiamo, ma soprattutto la pianterete una buona volta di scrivere questi articoli penosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. crocian_786 - 2 anni fa

    Quando l’Empoli l’ha trovato il napoli era in un ottimo momento, EPPURE l’ha battuto. Palla a terra e correre, autostima e umiltà: l’hanno battuto con queste armi, non a rigori o a freccette.In fin dei conti giocano aperti, come la Fiorentina che abbiam battuto, dunque capisco le difficoltà di quando troviamo il Bologna che gioca chiuso, ma nontro queste squadre….IL PROBLEMA è CHE GLI ATTACCANTI PER TIRARE DEVONO ASPETTARE LA PORTA VUOTAAAAA

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy