Il nuovo centrocampo del Torino: tra muscoli e cervello, un reparto rinnovato

Il nuovo centrocampo del Torino: tra muscoli e cervello, un reparto rinnovato

Verso Torino-Pescara / Da Baselli e Zappacosta ad Acquah e Obi, passando per Avelar: le caratteristiche del centrocampo granata 2015/16

Cinque nuovi acquisti, tante riconferme, qualche addio pesante ma forse in parte scontato: il Torino  5.0 di Ventura  sta venendo alla luce, con la quasi totalità della squadra già ai blocchi, ed un solo innesto ancora da inserire.

Si diceva, in apertura, dei cinque arrivi di quest’estate: Avelar, Obi, Acquah, Baselli, Zappacosta i nomi dei prescelti da Petrachi e da Ventura. Se li rileggerete in fila, non vi sfuggirà un particolare banale, ma forse neanche troppo: i 5, con le dovute rettifiche del caso – vedi il ruolo da “Volante” davanti alla difesa che dovrebbe/potrebbe rimanere esclusiva di Gazzi e Vives – costituiscono una potenziale nuova linea di centrocampo. Un reparto che ha faticato molto la scorsa stagione  e che sicuramente aveva bisogno di una rinfrescata.

LE CORSIE ESTERNE – Avelar e Zappacosta, il primo mancino il secondo destro, sono arrivati entrambi a Torino per giocare e crescere. Per il brasiliano, la strada potrebbe essere più in discesa, visto che davanti non ha Darmian ma Molinaro, e le sue qualità nel cross e sulle palle inattive potranno essere più che utili nel 3-5-2 granata; l’ex orobico, invece, dovrà giocarsela con Bruno Peres, in un duello per la maglia da titolare che già si preannuncia senza esclusione di colpi. Tuttavia, come già riportato su queste colonne, non è da scartare un’ipotesi di convivenza in campo dei due esterni destri, con l’ex Santos che potrebbe essere spostato sulla sinistra (come già accaduto in alcune circostanze lo scorso anno), lasciando la corsia di destra a Zappacosta. Il 15 agosto, comunque, si va già in campo e contro il Pescara non è da escludere la titolarità di quest’ultimo, che se Peres parte in pole. Più scontata la possibile presenza di Avelar dal 1’.

TRA I MUSCOLI E IL CERVELLO – Al centro del reparto, invece, bisognava sopperire alla partenza di El Kaddouri, l’uomo di maggiore qualità nel roster della scorsa stagione. Gli arrivi di Obi e Acquah possono garantire corsa, tempi d’inserimento e resistenza, con caratteristiche molto simili rispetto al sempre più maturo e consapevole Benassi. Aspettando il ritorno di Farnerud, intanto, la perdita del belga-marocchino tornato al Napoli è stata compensata dall’importante innesto di Baselli, giocatore dalle assolute qualità tecniche che spera di sbocciare alla corte di Ventura. Inoltre, c’è sempre l’incognita Stevanovic: il serbo ha svolto la preparazione con Ventura, giocando da mezz’ala, e non è chiara la situazione in merito ad un suo eventuale addio. L’ex Inter potrebbe anche restare e far comodo al tecnico granata quando ce ne sarà il bisogno. Davanti alla difesa, come detto, è molto probabile che Ventura scelga di affidarsi alla vecchia guardia composta da Gazzi e Vives. Proprio uno di loro potrebbe partire subito titolare contro il Pescara, affiancato da uno tra Acquah e Benassi sulla destra e Obi e Baselli sulla sinistra.

Torino-Pescara si avvicina, il centrocampo del nuovo Torino si prepara alla prima uscita ufficiale: un appuntamento da non mancare, per dimostrare subito la bontà del lavoro svolto fino a qui, sia in sede di preparazione sia in quella di mercato.

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. LoviR - 2 anni fa

    In prospettiva vedo Baselli in regia arretrata al posto di Vives/Gazzi (pensionati in futuro), Acquah e destra e Benassi a sinistra (come nell’Under). Obi e Stevanovic ottime riserve sia a destra che a sinistra e quando Baselli non c’è può arretrare Acquah al suo posto….cosa ne dite ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro for ever - 2 anni fa

      E i gol li facciamo fare a Glik? che scandaloooo!!!!il gioco del Toro attuale si svolge a centrocampo!!!che squadrone Grazie Cairo continua così che vai forteeee!!!! anzi con la vendita di Maksimovic,prendi un altro Amauri!!!e siamo da Champions!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dbGranata - 2 anni fa

        Ma che c’entrano i gol con il centrocampo??? E adesso non la smenate con El Kaddouri di merda che ha fatto 3 gol l’anno scorso, ma per piacere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toro for ever - 2 anni fa

          appunto!!!!l’attacco visto che non esiste i gol li fa Glik!!!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Torodasempre - 2 anni fa

            ma scusa Toro 4 ever
            l’anno scorso ti ha fatto propio cosi’ schifo l’attacco?
            Dopo che e’ arrivato Maxi mi sembra non si facesse poi cosi’ male.E vero che l’anno prima era tutta un altra storio,pero’ penso che quando arrivera’ sta’ benedetta punta non saremo mica poi cosi’ mal messi.
            A sentire alcuni commenti,mi viene da presupporre che alcuni di voi vorrebbero un attacco da 100milioni.Vabbe’, e a quelli le palle davanti chi le manda se il centrocampo fa’ cagare?Prima si impara a camminare,poi a correre.Se il centrocampo non regge il peso,la difesa ne risente l’eccessivo peso..a parere mio.

            Mi piace Non mi piace
        2. dbGranata - 2 anni fa

          Ho capito ma questo articolo sta parlando del centrocampo…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. magnetic00 - 2 anni fa

      la vedo un po’ dura con acquah in regia, il resto è fattibile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Alberto Fava - 2 anni fa

      Può essere una buona soluzione, con un notevole svecchiamento del reparto.
      Senza comunque nulla togliere a chi ci ha dato l’anima la in mezzo :-). Ma il tempo è tiranno e passa per tutti, centrocampisti del Toro inclusi…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 anni fa

      Si mi pare plausibile, Lovir.
      Certo, non siamo uno squadrone ma qualche buon elemento c’è.
      Al momento il punto debole non è il centrocampo, almeno sulla carta, ma l’attacco.
      A cui spero non si aggiunga la difesa con le partenze di Maksi e Peres.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. maraton - 2 anni fa

      secondo me Acquah (in futuro) può giocare davanti alla difesa, è forte fisicamente, di testa non mi sembra malaccio e forse imposta meglio di Gazzi. baselli lo farei giocare il più avanti possibile, è veloce, tecnico e serve spesso e volentieri la palla di prima in profondità. e se il Obi riesce ad non avere problemi fisici và tranquillo che sarà titolare fisso sulla fascia…è veloce e tecnico, oltrechè rognoso.
      almeno io li farei giocare così 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maraton - 2 anni fa

        ps.: non dimentichiamo stevanovic e farnerud……potrebbero riservarci delle sorprese….se buone o cattive lo sapremo solo….giocando!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy