Il nuovo Torino prende forma: difesa per ora confermata e quanta concorrenza a centrocampo

Il nuovo Torino prende forma: difesa per ora confermata e quanta concorrenza a centrocampo

Approfondimento / Con la partenza di Darmian e gli arrivi di Baselli e Zappacosta si modifica l’ipotetico undici di partenza dei granata

Commenta per primo!

Il mercato è entrato nel vivo, i granata dopo il ritrovo di mercoledì e i primi allenamenti di questi giorni attendono domenica per poter iniziare il ritiro a Bormio e affinare al meglio i meccanismi della squadra. Intanto la potenziale formazione del nuovo Torino edizione 2015/16 inizia a prendere forma in maniera sempre più chiara.

ULTIMI RITOCCHI – Ufficializzati gli arrivi di Zappacosta e Baselli e la trattativa in uscita per il trasferimento al Manchester United di Matteo Darmian, la fisionomia della formazione tipo del Toro cambia negli interpreti, ma non tanto nella forma. In attesa ovviamente di sapere che cosa ne sarà degli altri big granata, da Glik (prossimo alla permanenza) a Bruno Peres, passando per Maksimovic, analizziamo allora quello che al momento sarebbe il possibile undici iniziale di Ventura.

DIFESA CONFERMATA – In difesa per il momento nessuna novità e mai come in questo caso vale il detto ‘nessuna notizia, buona notizia’. Davanti a Daniele Padelli, confermato portiere titolare e apprezzato ormai anche dal Ct della nazionale Conte, resta il trio Maksimovic-Glik-Moretti, che ha fatto meraviglie nell’ultimo campionato rendendo la difesa granata una delle più temute e difficili da superare da parte dei bomber avversari. Un terzetto di nomi che garantisce solide certezze ai tifosi granata, così come quello di Cesare Bovo, che anche quest’anno dovrebbe partire come primo cambio, pronto a subentrare quando il mister vorrà o dovrà per necessità (squalifiche e infortuni sono sempre dietro l’angolo) modificare la composizione del reparto arretrato. In panchina, pronti a rispondere alla chiamata del mister ci sono anche Jansson e Gaston Silva.

QUANTA CONCORRENZA IN MEZZO AL CAMPO – Quello di centrocampo è il reparto che maggiormente è stato modificato dagli acquisti in entrata ed in generale dalle vicende di mercato: lasciano El Kaddouri, tornato al Napoli, e l’esterno Darmian, destinato all’Old Trafford; ma gli arrivi sono numerosi e di sostanza.  Entrano Obi e Acquah sulla mediana, Baselli come regista, Zappacosta e Avelar come esterni (ovviamente di stampo difensivo). Volendo Ventura potrebbe schierare un centrocampo fatto interamente di nuovi acquisti. In realtà, a meno di ulteriori partenze per altri lidi è probabile che almeno Bruno Peres tra i ‘vecchi’ conservi la sua maglia da titolare. Per ogni ruolo del centrocampo comunque ci sarà forte concorrenza per il posto e questo non può che fare bene per il livello qualitativo della rosa: lo stesso Peres sarà ‘insidiato’ da Zappacosta; Gazzi e Acquah potrebbero essere i mediani titolari, ma ci sono Obi e Benassi che vogliono dire la loro (senza dimenticare Farnerud, che però sarà out almeno fino a novembre); Baselli dovrebbe prendersi il posto da regista con Vives e Gazzi in riserva e Avelar potrebbe partire come titolare sulla fascia sinistra, con Molinaro come rincalzo.

ATTACCO VECCHIO STILE, PER ORA – L’ attacco invece al momento è l’unico reparto con il cartello ‘lavori in corso’, perché si sta ancora ragionando nel tentativo di piazzare qualche colpo sul mercato. Per adesso però non ci sono volti nuovi e dunque la linea offensiva resta la medesima che ha terminato lo scorso campionato: la coppia di titolari sarebbe composta dal duo Maxi Lopez-Quagliarella, che tanto bene ha fatto da gennaio in poi, con Amauri e Josef Martinez come rincalzi. Ed è proprio riguardo alla panchina che sono attese operazioni in entrata che potrebbero modificare le gerarchie, visto che si vorrebbe acquistare un centravanti che dia una maggiore garanzia in zona gol, anche non partendo titolare, rispetto all’oriundo italo-brasiliano e alla giovane punta venezuelana.

Questa è una prima ipotesi di formazione del Torino 2015/16, dopo la cessione di Darmian e gli arrivi di Baselli e Zappacosta:

Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres (ZAPPACOSTA), Benassi (ACQUAH), BASELLI (Gazzi), OBI, AVELAR; Maxi Lopez, Quagliarella.

*In STAMPATELLO i nuovi acquisti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy