Il Torino affronta l’Udinese e Ventura incontra Colantuono: i doppi ex sono in panchina

Il Torino affronta l’Udinese e Ventura incontra Colantuono: i doppi ex sono in panchina

I due tecnici / L’allenatore friulano è stato a Torino nel 2009/10, quello granata è subentrato a Udine nel 2001/2002

ventura

Sono corsi e ricorsi quelli che si avvicenderanno questo pomeriggio quando sul prato dell’Olimpico scenderanno in campo Torino e Udinese e, soprattutto, si siederanno sulle rispettive panchine Ventura e Colantuono. I due allenatori, infatti conoscono bene le piazze avversarie, visto che entrambi, in momenti diversi, sono stati dall’altra parte della barricata.

Ventura, infatti, ha incrociato la strada dell’Udinese nella stagione 2001/02: chiamato a sostituire il tecnico inglese Roy Hodgson alla sesta giornata, l’allenatore genovese condusse, non senza patemi, la squadra bianconera a una salvezza raggiunta di un solo punto, tenendo dietro Verona, Lecce, Fiorentina e Venezia; la stagione successiva Ventura virò verso il Cagliari. Colantuono, da parte sua, sedette sulla panchina del Torino nell’anno immediatamente successivo alla retrocessione , nel 2009, con l’obiettivo di tornare immediatamente nella massima serie. Dopo un avvio non entusiasmante, fu sostituito a fine novembre da Mario Beretta, salvo risalire in sella al cavallo granata poco più di un mese dopo, conducendo i granata ad un’insperata rimonta, culminata con la finale playoff giocata contro il Brescia. Il pareggio interno per 0-0 e la sconfitta per 2-1 in trasferta, però, frenarono la corsa del Toro che dovette arrendersi ad un’altra stagione in cadetteria. Al termine di quella stagione Colantuono si accasò all’Atalanta, dove è rimasto fino all’avventura con l’Udinese di quest’anno.

GettyImages-501112822
Stefano Colantuono, da quest’anno alla guida dell’Udinese

Destini incrociati per i due tecnici, dunque, che si ritroveranno faccia a faccia nel presente in occasione di un match che vale molto per entrambi: Ventura, nonostante la sconfitta in Coppa Italia contro la Juventus, non ha intenzione di screditare il suo sistema di gioco, e la partita di oggi vale tantissimo per la ripresa psicologica del gruppo e della piazza. Colantuono, invece, deve cercare di allontanare i bianconeri dalla zona calda della classifica, nella quale, complice anche qualche infortunio di troppo, si trovano invischiati. L’ultimo match del 2015 apre un nuovo bivio per 2016, da entrambe le parti: oggi qualcuno potrà svoltare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy