Toro, il punto fermo: De Silvestri, il granata è la sua dimensione

Toro, il punto fermo: De Silvestri, il granata è la sua dimensione

Focus on / Cairo e Mazzarri conquistati dal finale di stagione da record del numero 29

di Nicolò Muggianu

Il Torino riparte da De Silvestri. Non ci sono dubbi: questa è stata la miglior stagione del terzino ex Lazio e Sampdoria che, nelle ultime giornate, ha conquistato il cuore dei tifosi. A dirlo sono i numeri: 5 gol in campionato (6 se si contano anche le partite disputate in Coppa Italia) e due assist per i compagni. Numeri da capogiro, specialmente per uno che di ruolo farebbe il terzino, e che certificano l’ottima forma psicofisica con cui il numero 29 si è presentato al 2018.

PILASTRO – Un giocatore importante sia tatticamente che per gli equilibri della squadra. Vero e proprio uomo spogliatoio, De Silvestri dopo un avvio di campionato in sordina ha convinto tutti a suon di prestazioni. Prestazioni che hanno convinto anche Cairo e Mazzarri a puntare su di lui in vista del Toro che verrà. Se dal lato umano i dubbi erano ben pochi, anche dal lato sportivo il classe 1988 ha dimostrato di poter essere un giocatore presente e affidabile. Il suo contratto andrà in scadenza nel giugno 2020: un margine di tempo importante per un giocatore come lui che, alla soglia dei trent’anni, ha sempre bisogno di mantenere alta la tensione.

FUTURO – A questo punto il suo futuro sembrerebbe essere sempre più legato ai colori granata. Salvo clamorose sorprese. La sensazione è che con i nuovi dettami tattici imposti da Mazzarri, il terzino romano abbia finalmente trovato la sua dimensione ideale. Torino ormai è la sua casa e De Silvestri sembra avere compreso le ideologie e il carattere del popolo granata, che a sua volta ha imparato ad apprezzare “Lollo”. Basti pensare al post partita del San Paolo e alla risposta data al giornalista che gli chiedeva se il suo gol avesse, di fatto, regalato lo scudetto alla Juventus. “Un’altra domanda, per favore” la sua risposta, con tanto di smorfia. De Silvestri e il Torino: un rapporto destinato a continuare. A prescindere dell’arrivo di un altro esterno in sede di mercato, nell’ottica di una sana competizione.

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. joe69 - 2 mesi fa

    De silvestri è un terzino destro dignitosissimo che ha subito anche critiche assurde come quella di non saper difendere , quando in realtà in fase difensiva è sicuramente uno dei migliori, con lui e Ansaldi a destra siamo a postissimo quello che serve è un terzino sinistro forte sul serio perchè Barreca è una pippa e molinaro è vecchio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pinomu_368 - 2 mesi fa

    mi sembra che di ritorni ne abbiamo visti diversi (Cravero, Comi, Ferrante, Mezzano ecc..) e non tutti sono state minestre riscaldate. Quanto a De Silvestri guarderei in toto ai due anni trascorsi con noi e, forse, il risultato non poi così incoraggiante. Ripeto buono per la panchina se si vuole aspirare a qualcosa di più del decimo posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pinomu_368 - 2 mesi fa

    Nella CAIRESE Lollo ci sta dignitosamente, se si vuole fare il salto di qualità si deve accomodare il panchina. Ma solo a me piace l’idea di un ritorno di Peres che si è riposato per due anni?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eddie_guerrer_886 - 2 mesi fa

      Si. Penso piaccia solo a te perchè alla maggior parte dei tifosi, la minestra scaldata non piace. Poi, comunque, De Silvestri ha dato dimostrazione di potersela giocare alla pari con molti altri giocatori e non si monta la testa come Peres. FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Joker - 2 mesi fa

    Sempre a criticare, Lollo è un giocatore di medio livello che non si risparmia e non dimentichiamo che quest’anno è l’unico terzino che ha effettuato cross per gli attaccanti poi si capisce che tutti vorremmo un giocatore più forte e se arriva tanto di guadagnato ma, siamo il Toro non il Real e a giocatori così tanto di capello.
    Per quanto riguarda Benassi ricordo che da noi ha fatto dei bei goal ma è stato uno dei peggiori centrocampisti che abbiamo avuto, sempre fuori posizione, veniva saltato con una facilità disarmante ed era uno specialista nel commettere falli al limite della ns area. e comunque basta cercare sempre chi gioca in un altra squadra incolpando Cairo o Petrarchi senza ricordare che il più delle volte sono stati i giocatori a volersene andare vedi Immobile, Cerci, Darmian, Glick, Zappacosta, Maksimovic, D’Ambrosio etc visto che neanche la Juventus riesce a trattenere alcuni giocatori come pensiamo che possa farlo il Toro ma chi rimane deve essere felice di stare con noi e impegnarsi al massimo.
    Continuare a sperare che qualcuno compri il Toro e criticare tutto e tutti ogni partita non ha senso.
    Poi se ci illudiamo che Nainggolan o Barella del Cagliari possano far parte del ns centrocampo continuiamo pure a sognare e comunque ben vengano giocatori come De Silvestri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Keegan - 2 mesi fa

    bah,sinceramente non capisco ,noi tifosi del toro vogliamo giocatori da toro,grinta e corsa,mai mollare,ne arriva uno così e lo critichiamo,non mi sembra che i vari politano,bruno fossero meglio….
    col modo di mazzarri mi sembra che lollo sia meno stressato nella marcatura e renda al meglio
    poi se vogliamo una proprietà tipo inter e milan e strapagare ragazzini no problem,anche se non mi sembra ci sia la coda per comprare il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. drino-san - 2 mesi fa

      No Policano aveva corsa e tiro che quando era in forma non lo tenevi, Bruno era un ottimo marcatore, molto attento. C’erano i mezzi, e c’era la grinta. Ma se non hai i mezzi sei scarso, punto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. drino-san - 2 mesi fa

    Ma ci siamo dimenticati che ha fatto CAGARE per un anno e mezzo?!? Ha procurato più rigori lui in un anno e mezzo che Moretti in tutta la carriera…Adesso ha fatto 5 gol ed é un fenomeno…ma dai…é un giocatore da B e ogni volta che ha di fronte un avversario rapido prendiamo gol dalla sua parte. Poi crossa come Molinaro ed é tutto detto. Via via via

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

      Secondo me lo convoca in nazionale.
      In fondo tu scrivevi le stesse cose di Zappacosta chiamandolo zappagobbo, salvo poi esaltarlo quando è stato venduto per fare panchina a Londra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. drino-san - 2 mesi fa

        Non scrivere cazzate su di me, bastano quelle che scrivi sul Toro. Sei ridicolo. La sfiga di quelli come te porta male anche alla squadra

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

          La tua arroganza è pari solo alla tua ineducazione.
          La tua risposta tristemente si commenta da sola.
          Ciao ciao

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granata - 2 mesi fa

    De Silvestri può venire utile, tenendo però presente i suoi limiti tecnici. Contro squadre di un alto livello l’ abbiamo visto andare in crisi. Invece contro avversari medi o medio/bassi ha ben giocato. Insomma, una pedina fa tenere nella rosa. Ha fisico ed è generoso, su questo non ci piove. Concordo e l’ ho già scritto che, secon do me, De Silvestri e Ansaldi sono giocatori di fascia destra e che sulla sinistra ci vuole un elemento rapido e tecnico in grado di dialogare con Ljajic, di sfruttare i suoi suggerimenti, come ha fatto Berenguer domenica (sia chiaro non dico che Berenguer mi abbia del tutto convinto, è solo un esempio).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Torogranata - 2 mesi fa

    Faccio una domanda.
    Se il Toro è la giusta dimensione per De Silvestri, De Silvestri e la dimensione che vuole avere il Toro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

      De Silvestri è la dimensione che può permettersi il TORO attuale….
      Meglio di Jacopo Balestri peggio di Matteo Darmian

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torogranata - 2 mesi fa

        La mia ovviamente era una provocazione,trovo che sia lodevole l’impegno e la grinta che mette in campo, e grazie anche al cambio di modulo di Mazzarri ne ha beneficiato, ma dobbiamo essere obbiettivi, tecnicamente non eccelle, magari si è un atleta fisicamente come Cr7:-) ma se a Ronaldo togli la tecnica diventa un De Silvestri qualunque.
        Se vogliamo costruire un futuro migliore lo si può tenere a fare panchina,ma qui mi pare che lo stiamo santificando come il salvatore.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

          Vero quello che dici.
          A mio parere però sempre considerando la pochissima propensione alla spesa di Cairo…
          Credo sia più urgente intervenire pesantemente a centrocampo e nel ruolo di centrale difensivo da affiancare a N’Kolou visto la poca affidabilità fisica di lyanco e purtroppo di bonifazi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13657710 - 2 mesi fa

    Madama granata – condivido con Bacigalupo e Toro71: come si fa ad
    Insultare in modo così violento uno dei giocatori più “cuore Toro” che abbiamo? Uno che non si risparmia e che ce la mette sempre tutta? Può anche non piacere, giusto, questione di opinioni, ma mortificarlo mi sembra fuori luogo! Se proprio vogliamo insultare, e non dissentire (xche ci fa bene, serve a sfogare la nostra rabbia), facciamolo con i pelandroni, quelli a cui non frega nulla di difendere la nostra bandiera! Aggiungo poi che, sempre a mio avviso, De Silvestri è un giocatore, meritevole di stare in questo Torino anche per le sue capacità! Saluti a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

      MADAMA granata. Si può insultare un giocatore come De Silvestri con tal veemenza dopo 2 gol decisivi fatti a Napoli e Spal solo se si è gobbi. Fate outing!!! E andate a scrivere su hurra liquame.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Toro71 - 2 mesi fa

    Io per il prossimo anno vedo bene Ansaldi e De Silvestri a destra e Laxalt e Barreca a sinistra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. andre_football - 2 mesi fa

    La società, Cairo proprio non riescono, o forse non vogliono, cambiare gestione; come si fa a puntare su un giocatore come De Silvestri?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. fabrizio - 2 mesi fa

    ha fatto cagar2 per 30 giornate di campionato e adesso e’ diventato un fenomeno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 2 mesi fa

      Se dici questo sei in malafede.
      Lollo quest’anno ha disputato un buon campionato.
      Certo non è Marcelo, ma quest’anno ha fatto il suo, ha onorato la maglia è sempre l’ultimo ad arrendersi, ha fisico e si fa rispettare.
      2 anni a discreti livelli.li può ancora fare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 2 mesi fa

        non sono in malafede. Ho solo buona memoria. Se poi, come hai scritto GIUSTAMENTE sopra, diciamo che e’ quello che ci possiamo permettere ora, allora sono d’accordo con te.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy