Il Torino si tiene stretto Parigini: prestito sì, ma quell’opzione di rinnovo…

Il Torino si tiene stretto Parigini: prestito sì, ma quell’opzione di rinnovo…

Focus on / Il giocatore, adesso al Chievo Verona, ha il contratto in scadenza 2020 ed un’opzione di prolungamento sino al 2021: il club granata vuole farlo maturare, ma punta su di lui per il futuro

9 commenti

Come ampiamente pronosticato nel corso delle ultime settimane ed in particolare delle giornate più recenti, Vittorio Parigini non farà parte della rosa del Torino 2016-2017: nella serata di ieri è infatti arrivata l’ufficialità per il trasferimento del talentuoso attaccante al Chievo Verona, la formula con la quale Maran lo accoglie è quella del prestito secco per un’annata (QUI i dettagli) Si trattava di un’operazione di mercato ampiamente preventivabile: fin dai primi giorni di ritiro infatti era abbastanza evidente che il giovane prodotto del settore giovanile granata non avesse convinto appieno Mihajlovic, probabilmente convinto che il giocatore necessitasse di un’ulteriore stagione di maturazione.

Ecco perchè il prestito veronese potrebbe con ogni probabilità rivelarsi la decisione giusta per il futuro dell’esterno classe 1996, che tra le fila clivensi avrà la possibilità di mettere in mostra tutte le proprie potenzialità ed affrontare per la prima volta un campionato di Serie A in carriera, dopo aver bruciato le tappe ed essere ormai “esperto” di quello cadetto nonostante la giovanissima età. La formula del trasferimento lascia tuttavia intendere una chiara strategia da parte del club di via Arcivescovado, che non sembra aver preso in considerazione l’ipotesi di una vera e propria epurazione del giocatore: al Torino sono ben consapevoli del talento di Parigini, ed il prestito secco è volto alla semplice – ulteriore – crescita del giocatore che nella prossima stagione tornerà all’ombra della Mole per essere nuovamente valutato ma con un bagaglio di esperienza totalmente aggiornato. Un prestito oggi, per un futuro a tinte granata unito ed ancora più ricco di soddisfazioni; le strade di Vittorio Parigini e Torino non si separano.

2016_07_10_TORO_SISPORT-16
Vittorio Parigini impegnato in allenamento con la maglia del Torino

A conferma di questa strategia interviene anche il contratto che lega la società granata al giocatore: l’attaccante è legato al club piemontese da un contratto in scadenza 2020 – dunque già ampiamente volto al futuro – ma che contiene un’ulteriore opzione di prolungamento. Esiste infatti la possibilità da parte del Torino di esercitare un rinnovo del contratto che spingerebbe il “matrimonio” sino al 2021. I granata si tengono quindi ben stretti Parigini, puntando a far maturare ulteriormente il ragazzo attraverso un prestito secco stagionale nel massimo campionato, per poi riaccoglierlo la prossima estate con la speranza di poter puntare su di lui. Almeno fino al 2020, ma con l’interessante opzione sino al 2021…

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 9 mesi fa

    @Nicola1971 : scusi maestro ! :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Kieft+Bresciani - 9 mesi fa

    Non era meglio prestare Boye che tra l’altro non ha nessuna esperienza del calcio italiano?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Malagagranata - 9 mesi fa

    Mi siembra che Il chievo sia arrivato bene davanti a noi l’anno scorso….pronto per loro e non per noi?…mah…vedremo…FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Pimpa - 9 mesi fa

    L’operazione resta comunque per me totalmente estranea a quella che dovrebbe essere una politica societaria sensata.
    Al di là del fatto che naturalmente non mi fido del parere del nostro allenatore,che come detto ritengo un incapace,quello che mi sfugge e’ come si possa ritenere “non ancora pronto” un ragazzo che ha mostrato le sue capacità in due campionati di B e che quindi deve esordire in serie A: è giovane,e’ forte,e’ nostro,ma noi no, prendiamo falqui,ci teniamo Martinez così da avere il pretesto per dire che Parigini non avrebbe spazio. Parliamo di falqui e Martinez,non di Robben.
    Letteralmente incomprensibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rossogranata - 9 mesi fa

    ah ah ah che gusto! Voglio sentire tutti quei predicatori che mi hanno dato contro!
    ADESSO GODETEVI PARIGINI NEL CHIEVO IN ETERNO CON L’OPZIONE DI RINNOVO DE NOSTRO BEN AMATO CAIRO !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rossogranata - 9 mesi fa

      C’è qualcuno che quanto vota riesce a votare X5 complimenti è un fenomeno di furberia!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 9 mesi fa

        Cosa vuol dire X5, vuoi dire che ti hanno dato 5 pollici su oppure giù ?
        Strano…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alberto Fava - 9 mesi fa

          Se è vero, (aldilà del fatto che anche a me il tuo commento non piace, comunque) fregatene dei pollici no ?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Nicola1971 - 9 mesi fa

            Siete in grado di esprimervi in un italiano comprensibile?

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy