Il Toro e i giovani esordienti: non è questo il momento adatto

Il Toro e i giovani esordienti: non è questo il momento adatto

Approfondimento / Non è mancanza di coraggio, ma una semplice situazione sfavorevole. Il rischio di un effetto boomerang è altissimo

Youth League, Torino, Primavera, Esultanza Giovani

Non è mancanza di coraggio, non è questione di fiducia e sfiducia. Non è neanche un problema di mentalità, di sensazioni ricevute dal campo o altro. Ma un semplice momento di difficoltà, nel quale lanciare in campo giovani esordienti potrebbe paradossalmente rivelarsi controproducente. Il rischio di un effetto boomerang, infatti, è altissimo.

Inutile fare i soliti paragoni facili e faciloni con squadre come il Milan, che di recente ha mandato in campo un certo Donnarumma: 16 anni, prodotto del vivaio e ora titolare. Quella dei rossoneri, non era un semplice momento di difficoltà. Ma una vera e propria situazione disperata, nella quale ha senso provarle tutte, anche il giovane esordiente.

Diverso ancora il momento in cui Sousa decide di mandare in campo il ventenne Luca Lezzerini: facile in quel caso, quando vinci con quattro gol di scarto e sei in testa alla classifica. Il Torino finora ha avuto raramente tra le mani il momento giusto per poter fare esordire i propri giovani, evitando di dar loro un semplice ed inutile contentino di fine stagione. E diciamola tutta: un contentino, più per i tifosi che per i giocatori stessi. I quali sanno bene che la gioia effimera di un esordio fatto a margine del progetto sportivo, lascia sempre il tempo che trova…

Compattare l’ambiente, anche per questo. Perché quando il popolo granata tutto sarà in grado di fare pugno chiuso, pochi saranno i muri che resisteranno alle cariche. E quel punto, con risultati e classifiche decisamente più confortanti, allora ci sarà spazio di manovra per buttare nella mischia anche i vari Mantovani, Edera, Zaccagno e chi più ne ha, più ne metta.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. gio - 1 anno fa

    No continuiamo così che tanto andiamo bene…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. RDS - 26/04/15 Toro 2 - Merde 1 - 1 anno fa

    Perchè la situazione del Milan era disperata?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pupi - 1 anno fa

    Credo che Donnarumma possa diventare il futuro portiere della nazionale ma il suo esordio non ha modificato in nessun modo il rendimento del Milan. Contro il Sassuolo ha fatto una cappella (dovuta alla giovane età?) sulla punizione di Berardi prendendo il goal dove non poteva prenderlo e cioè sul suo palo….poi il Milan ha vinto in extremis e quindi tutto ok, con il Chievo all’ultimo minuto uscita in stile Padelli ma goal annullato per un “evidente inesistente” fallo subito il Milan ha vinto e tutto ok, con la Lazio evidente cappella sul goal di Kishna sempre sul suo palo ma il Milan aveva già vinto la partita e quindi tutto ok. Se i risultati fossero stati diversi il buon Donnarumma sarebbe già sulla graticola, immeritatamente vista la sua giovane età. Fine della parabola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ObiWan - 1 anno fa

    Quindi la situazione del Milan in porta sarebbe peggiore della nostra ???
    E’ proprio mancanza di coraggio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy