Il Toro prova a imparare dai suoi errori: questa volta la vigilia del derby è di svago

Il Toro prova a imparare dai suoi errori: questa volta la vigilia del derby è di svago

Approfondimento / Il 23 settembre scorso i granata pagarono la troppa carica agonistica, Miha sperimenta un approccio diverso

di Nicolò Muggianu

Vigilia del derby di svago per i giocatori del Torino. Una scelta che potrebbe far discutere. Può sembrare una decisione non convenzionale; ma non è una novità assoluta che una squadra, prima di un match dall’alto tasso emotivo, cerchi di distendere i nervi. Già, perché a volte concentrarsi e caricare in maniera eccessiva una partita può essere controproducente. E i granata ne sanno qualcosa. Prima del derby disputato lo scorso 23 settembre infatti, Mihajlovic aveva dato alla stracittadina quasi un senso di rivalsa sociale. “La sfida tra popolo e padroni” l’aveva definita il tecnico alla vigilia (LEGGI QUI), facendo lievitare il pathos della piazza fino alle stelle.

Ma il risultato finale, per usare un eufemismo, non fu esattamente quello desiderato. Il Torino uscì dallo Stadium con le ossa rotte: la Juventus si impose con un netto 4-0, con i ragazzi di Mihajlovic che giocarono più di 65′ in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Baselli. Proprio il prematuro cartellino rosso rimediato dal centrocampista fu al centro delle critiche. “Una gara caricata in maniera eccessiva dal punto di vista agonistico” dissero molti. “Un conto è quello che si dice ai giornali, un conto quello che si dice alla squadra” rispose stizzito il tecnico (LEGGI QUI).

Certo, nessuno (se non i componenti dello spogliatoio) può realmente sapere come sia stata preparata quella partita. “Ciò che si dice nello spogliatoio, rimane nello spogliatoio” si dice in questi casi. È vero. Ciò che pare essere certo però è che quel giorno qualcosa nella testa del Torino non ha funzionato, e Mihajlovic lo ha capito sulla propria pelle. Anche per questa ragione nella serata di ieri, il tecnico ha concesso alla squadra una serata di svago. Qualche ora in cui staccare la spina, senza pensare ossessivamente all’indomani.

Come? Il basket. Non a caso una delle grandi più grandi passioni del tecnico serbo. La partita incriminata è il match Eurocup tra Auxilium Fiat Torino e Bayern Monaco, vinta a sorpresa dai piemontesi contro una delle principali favorite al titolo finale. Lo stesso epilogo che il Torino (quello con la casacca granata) sogna per la gara di questa sera…

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. WGranata76 - 7 mesi fa

    Speriamo che il risultato porti fortuna allora..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy