Il Toro, Ventura e il valzer delle panchine

Il Toro, Ventura e il valzer delle panchine

Campionato / Anche Pioli saluta in anticipo, la Nazionale non la vuole nessuno, mentre Cairo si tiene stretto il proprio tecnico

10 commenti
Inter, Ventura-Reja

Stefano Pioli saluta e appende al chiodi il taccuino degli schemi, con qualche giornata d’anticipo. Il tecnico della Lazio viene sostituito da Simone Inzaghi, per quello che passa all’onor delle statistiche come il sedicesimo avvicendamento in panchina della stagione. Superato il record della stagione ’51-’52 (QUI I DETTAGLI), e l’effetto domino in vista della prossima stagione può iniziare con la disposizione delle diverse pedine in gioco.

Conte ha ufficialmente detto addio alla Nazionale, volando ieri a Londra e firmando con il Chelsea, il tecnico Di Biagio a questo punto potrebbe raccoglierne il testimone del dopo l’Europeo, ma attenzione alle sorprese. Il tecnico dell’Under 21 si è detto onorato, alla pari di Vialli e di un certo Giampiero Ventura.

Al contrario, Tavecchio ha incassato i rifiuti in sequenza di: Donadoni, Capello, Ranieri e Ancellotti. Una lieve apertura c’è stata da parte di Guidolin, il quale sulla panchina dello Swansea City sta vivendo una seconda giovinezza.

Una panchina altrettanto rovente, quindi, quella della Nazionale, la quale potrà far partire quel famigerato effetto domino di cui prima. E Ventura? Il tecnico granata si è detto a più riprese certo della sua permanenza: “Ad oggi il tecnico sono io, lo dico perché stiamo programmando il futuro con il club e perché ho tanta rabbia in corpo da trasmettere ai ragazzi”.

La vittoria a San Siro contro l’Inter pone il tecnico in una miglior posizione rispetto a prima e certamente la sua cavalcata in sella alla panchina granata potrà essere rinsaldata ancor di più in caso di risultati pieni contro Atalanta e Bologna. Ma attenzione alle sorprese, perché di tecnici a piede libero ce ne saranno eccome quest’estate e se allo stesso Ventura venisse davvero proposta la Nazionale, egli non ci penserebbe su nemmeno due volte prima di accettare.

E in caso di un avvicendamento, con Di Francesco che attenderà il più possibile la chiamata di una big, ecco che Pioli e Gasperini potrebbero tornare in quota. Con l’attuale tecnico del Genoa corteggiato anche dall’Atalanta e sul quale i dubbi sono ad oggi di natura caratteriale e non tanto legati al pedigree…

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Scott - 10 mesi fa

    Ventura ha allevato per 5 anni una creatura tutta sua. Ha sfiorato imprese da leggenda, ha esaltato e si è esaltato, in certi momenti. Ha toccato anche l’indecenza. Qualche volta ha fatto buon calcio, secondo me solo quando aveva i giocatori adatti. Direi che si è visto buon calcio più per merito dei singoli che del modulo. Ha toppato nelle prove del cuore. Ha voluto fare una “cosa” sua, non si è mai posto l’obiettivo di entrare lui nello spirito del Toro e di farlo vivere o rivivere. Non mi paiono credibili gli ultimi episodi di arruffianamento. Dopo 5 anni mi auguro arrivi una ventata di nostalgia, ma se teve arrivare un gobbo alla pioli o alla gasperini, tanto meglio Ventura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FVCG'59 - 10 mesi fa

      Concordo con te: metti in squadra Darmin, Cerci, Immobile ed Elcadduri e poi vedi se le cose cambiano!
      Le plusvalenze fanno bene alle tasche di Cairo ma sono i campioni, veri, in campo che fanno vincere…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. aterreno - 10 mesi fa

    Pioli ho visto il derby, mi sembra un altro Ventura, ma peggio, essendo pure gobbo, stesso risultato e formazione completamente sbagliata nel primo tempo.

    Donadoni: credo che il bologna si salvera’ per cui non vedo come mai se ne debba andare, e poi minestra riscaldata, perche’?
    Capello e Ancellotti? Sono prime donne, che se ne fanno della Nazionale e poi lo sanno tutti che non e’ un buon momento per il calcio italiano, bisogna aspettare qualche anno per vedere se gli U-21 maturano bene e se salta fuori qualche fuori classe. Non e’ il miglior momento.

    Guidolin salvera’ molto probabilmente lo Swansea, quindi perche’ dovrebbe andarsene?

    Ranieri gli faranno un monumento e giochera’ in Champions League, dubito che se ne andra’.

    Gasperini mai, tecnico fallito da anni, gobbo.

    Di Francesco mi farebbe molto contento, Longo ok ma chi allena la primavera?

    Andra’ a finire che Ventura riesce a vincere le prossime due partite, pace fatta, Vives in pensione e tiriamo la carretta un altro annetto.

    Mah non so cosa pensare, e’ un po’ il male minore, per quanto l’abbia criticato quest’anno quando aveva un buon corridore sulla fascia (Cerci, ma anche solo Avelar nelle prime giornate) il Toro girava.

    Il suo problema principale e’ l’ostinazione, Peres non e’ quello ‘di una volta’, Zappacosta non e’ ancora negli ingranaggi, Molinaro ha i suoi anni, Avelar infortunato e fa ancora giocare un centrocampo di contenimento senza fantasia (o polmoni)

    Farnereud infortunato, Baselli alti e bassi e chi rimane sempre la in mezzo? Nonno Vives e Gazzi, con Prcic mandato in prestito. Ma almeno chiedere a Cairo di comprare qualcuno decente a Natale?
    OH Obi, rotto oppure scarso. OH Acquah, rotto oppure gran corsa ma la precisione di una palla da demolizione…

    Non so, sono veramente errori lampanti, roba che ci ha fatto perdere un sacco di punti (e quindi soldi)..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. crocian_786 - 10 mesi fa

    Ventura e Petrachi vanno bene. Anche CAiro sarebbe ok se solo cercasse di raggiungere anche obiettivi TANGIBILI e non solo cresite costanti (che ci sono, oltre al bilancio sano). Ci vorrebbe un bel fuoriclasse dietro le punte e allora le cose prenderebbero un’altra forma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. RobyRaby - 10 mesi fa

    a me pioli non dispiacerebbe.
    L’anno scorso con la lazio ha fatto benissimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rokko110768 - 10 mesi fa

    GPV può restare ma solo a patto di cambiare modalità di gioco, svecchiando la rosa e proponendo più di un modulo, ovvero un modulo con difesa a 4 ed uno con difesa a 3 (o a 5 quando necessario). L’integralismo stile Zeman non paga alla lunga e lo si è visto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. forzatoro39 - 10 mesi fa

    Ventura ha capito che ha tutto sbagliato finora ? Per necessità ha fatto giocare quelli che lui non vede e si è visto un gioco e una vittoria !! Se cambia resti pure oppure grazie e addio !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    Gobbi come Pioli e Gasperini ad allenare il Toro non ne voglio.
    O Longo o Di Francesxo …o mi tengo Ventura e so di che morte devo morire ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gian.ca_637 - 10 mesi fa

      Concordo in pieno…e soprattutto gente nuova a centrocampo, giovane e dai piedi buoni…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Athletic - 10 mesi fa

      Stavo per scrivere la stessa cosa, non mi piace nessuno dei due. Di Francesco mi è antipatico, ma sarebbe ottimo come allenatore, il cuore direbbe Longo, se fosse pronto… Ma questo non si può sapere, sino a che non lo si mette alla prova. Lo sforzo più grosso però a mio avviso lo deve fare Cairo, perché le pedine che ci mancano devono essere di qualità, e pronte subito, visto che i giovani promettenti li abbiamo in quasi tutti i ruoli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy