In difesa torna Di Loreto

In difesa torna Di Loreto

Il Torino, dopo l’allenamento di rifinitura alla Sisport, è rientrato nel ritiro di Leinì. A causa del terreno pesante il Borgaro ha chiesto di non utilizzare il loro impianto per non compromettere il campo in vista di un torneo che si disputerà domani.

Tutti convocati i giocatori tranne Pancaro, che continua le cure al tendine infortunato, nessun Primavera aggregato, tranne…

Il Torino, dopo l’allenamento di rifinitura alla Sisport, è rientrato nel ritiro di Leinì. A causa del terreno pesante il Borgaro ha chiesto di non utilizzare il loro impianto per non compromettere il campo in vista di un torneo che si disputerà domani.

Tutti convocati i giocatori tranne Pancaro, che continua le cure al tendine infortunato, nessun Primavera aggregato, tranne Ogbonna, che ormai fa parte della rosa titolare della prima squadra. I giocatori sono scesi in campo alle 11 e hanno concluso il training poco prima delle 12,30.

Prima la seduta si è svolta con un riscaldamento, poi è stata svolta una partitella a ranghi misti a metà campo, provati soprattutto i calci d’angolo e le punizioni, più la manovra offensiva, che non ha portato a grandi risultati, in circa un’ora di tiri in porta solo Franceschini e Muzzi sono riusciti a mettere la palla in rete.

Troppa la foga di tirare, come in partita succede anche in allenamento. Coco dapprima ha fatto palestra e massaggi, poi si è presentato in campo nell’ultimo quarto d’ora, per provare una leggera corsa. De Biasi non ha mischiato molto le carte, anche se all’ultimo potrebbe proporre qualche cambio.

L’undici titolare dovrebbe essere: Abbiati; Di Loreto, Franceschini, Balestri, Comotto, Ardito, Barone, Gallo, Lazetic, Rosina, Stellone. Nel caso in cui De Biasi decidesse di far giocare Muzzi, sarà sacrificato uno tra Gallo e Barone.

Molto attivo è parso il centrocampista ex Palermo Barone, dinamico a dettare i tempi del centrocampo, il giocatore ha scontato il turno di squalifica e torna così a disposizione. Cairo si è presentato a inizio allenamento e si è soffermato a bordo campo per seguire i movimenti dei suoi, è stato invocato dal pubblico al quale ha risposto salutando i presenti. Tutto tranquillo sugli spalti, la tregua firmata sabato dopo la partita con il Milan è stata rispettata in pieno dai tifosi organizzati, ora si attende la risposta sul campo dei giocatori, che domani dovrano uscire a testa alta e con i tre punti fondamentali in tasca.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy