Inter-Torino 1-0: un’altra mazzata dall’arbitro, ma la reazione?

Inter-Torino 1-0: un’altra mazzata dall’arbitro, ma la reazione?

Intervallo / Guida regala un penalty a Icardi, ma i granata nel primo tempo sono assenti inguistificati

Padelli, le pagelle di Inter-Torino

Serata primaverile a San Siro, temperatura mite: Inter-Torino parte, con qualche sorpresa nella formazione dei granata. Fuori Maksimovic, Zappacosta e Baselli per Bovo, Molinaro e Obi, mentre Jansson sostituisce lo squalificato Glik e Maxi Lopez forma la coppia d’attacco del 3-5-2 granata con Andrea Belotti (qui le formazioni del match). Proprio del Gallo è il primo spunto pericoloso del match: al quinto minuto mette il turbo, entra in area e fa partire un cross pericolosissimo per Maxi Lopez, ma l’argentino commette fallo su Miranda.

Il primo quarto d’ora vede comunque una fase di studio prolungata, con un Torino guardingo che sta con undici effettivi nella propria metacampo quando l’Inter manovra, e prova a riproporsi in avanti con le ripartenze veloci. Ci pensa Guida di Torre Annunziata ad accendere gli animi. E’ il 16′ quando Brozovic cerca un sinistro da fuori area dopo una triangolazione con Santon; Moretti si oppone in scivolata, la palla tocca il braccio sinistro del difensore granata e l’arbitro indica il dischetto, ammonendo anche il numero 24. Mauro Icardi si impossessa del pallone e trasforma il rigore. Le immagini dimostrano che la posizione di Moretti era congrua, e il tocco con il braccio assolutamente involontario; quindici giorni dopo quanto accaduto nel derby, si può dire che il Torino è ancora vittima di uno strafalcione arbitrale. Tra l’altro, si tratta del settimo rigore che Guida fischia contro il Torino in dieci precedenti.

Un colpo basso per il Torino, e ti aspetti un moto di rabbia e orgoglio. Invece la reazione stenta ad arrivare. Benassi prova a lanciarsi palla al piede, senza poi azzeccare la giocata giusta. Per il resto Inter in placido controllo, e per segnare sul taccuino qualcosa di simile a una palla gol si deve aspettare il 33′, quando su punizione viene imbeccato Miranda che in spaccata manda sul fondo.

Da lì allo scoccare del 45′ non succede praticamente più nulla. Dopo due minuti di recupero finisce 1-0 per i padroni di casa un primo tempo condotto da entrambe le squadre su ritmi da amichevole, con i nerazzurri che mettono in saccoccia un vantaggio conquistato col minimo sforzo e i granata che sembrano incapaci di inculcare loro dei dubbi. Appuntamento alla ripresa, per capire se i granata sapranno inventarsi qualcosa per impensierire i nerazzurri.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Scott - 2 anni fa

    Il migliore è Vives, oltre al solito Bruno. È detto tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ospunda - 2 anni fa

    Se si punta allo 0-0 il rischio di perdere è altissimo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Scott - 2 anni fa

    Un altro capolavoro tattico, fatto di attesa, di atteggiamento, coraggio e voglia di vincere… teniamoci stretto il Gianpiero. .. e chi ce lo toglie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. GameleZamele - 2 anni fa

    guida non deve mai più arbitrare il torino
    meglio sarebbe che guida non arbitrasse più nessuno
    7 rigori contro in 10 partite
    bravo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LoviR - 2 anni fa

      NON tiriamo fuori di nuovo l’alibi dell’arbitro. Le “palle” ci vogliono e il Verdura non glile fa tirare fuori!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. rosario.pac_405 - 2 anni fa

    troppo rinunciatari…come cairo che rinuncia all’esonero di ventura 24 partite 2 vittorie
    non aggiungo altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. miele - 2 anni fa

    Ma chi volete che reagisca, Vives? Obi? Molinaro? Ma fatemi il piacere!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Zlobotan - 2 anni fa

    Ormai siamo abituati a perdere

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy