Inter-Torino, all’andata la prima sconfitta interna dei granata

Inter-Torino, all’andata la prima sconfitta interna dei granata

Il ricordo / Fu Kondogbia a condannare l’undici di Ventura dopo una prestazione, tutto sommato, positiva

Torino-Inter non capitò in un momento felice per i granata: dopo aver fallito la prova del ciclo di fuoco, i granata arrivavano alla sfida interna contro i nerazzurri con molti dubbi soprattutto sulla propria capacità nervose, viste le due partite decise da due reti negli ultimi secondi, che condannarono prima al pareggio con il Genoa e poi alla sconfitta nel derby contro la Juventus. Pareva lecito, quindi, soffermarsi sulla questione della concentrazione di una squadra che sembrava uscire dal campo un attimo prima che l’arbitro fischiasse tre volte.

La sfida con l’Inter, dunque, rappresentava un test importante in questa direzione, e in effetti i granata si comportarono bene in termini di applicazione, compiendo una gara volenterosa ma inficiata da alcuni errori. Uno di questi diventò decisivo: su una punizione da lontano, la spizzata di Palacio liberò Kondogbia da solo sul secondo palo che punì Padelli. È la prima, e finora unica, rete del francese in campionato, e tanto bastò a fermare un Torino incapace di pungere un Inter solida dietro ma che non fece altro per ferire ancora i granata. Era quello il periodo della schiacciasassi nerazzura, capace di spazzare via di misura tutto ciò che si frapponesse fra se e il risultato. Di lì in avanti il vento sarebbe poi girato, ma quel giorno tanto bastò.

Torino FC v FC Internazionale Milano - Serie A

Il Torino perse così, dopo sei mesi, l’inviolabilità all’Olimpico: lo stop precedente risaliva allo scorso campionato, con la battuta d’arresto contro l’Empoli. Dopo il match contro gli uomini di Mancini, però, il fortino Olimpico è diventato solamente un ricordo, visto che si sono poi susseguite con il procedere della stagione altre quattro sconfitte (Udinese, Empoli, Chievo e Juventus). Contro un’Inter in flessione rispetto a quei tempi, oggi l’obiettivo è vendicare la partita, per riconquistare proprio i tifosi granata sin dalla prossima sfida interna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy