Inter-Torino, gli “scarti” nerazzurri rinforzano i granata: da Benassi a Obi

Inter-Torino, gli “scarti” nerazzurri rinforzano i granata: da Benassi a Obi

Gli ex attuali / Ecco gli ex di oggi delle rispettive squadre: dal tecnico serbo al centrocampista nigeriano

Sono tanti gli ex attuali di Torino ed Inter: da Benassi, ad Obi, Berni, Castellazzi, il neo arrivato Adem Ljajic, D’Ambrosio e infine il tecnico granata Sinisa Mihajlovic. Il più vicino, in termini di tempo, è Adem Ljajic: il giocatore serbo infatti, nella stagione passata, è stato in prestito all’Inter, dove non ha inciso come poteva e doveva, lasciando un retrogusto amaro nella bocca dei tifosi nerazzurri, i quali, seppur innamorati della sua tecnica, sono stati protagonisti di un Ljajic molto discontinuo, messo poi in disparte da Mancini. Dopo il brevissimo ritorno a Roma, dunque, in questa estate, l’ex Fiorentina e Inter è sbarcato a Torino, alla corte di Mihajlovic, dove sin qui, ha mostrato un grandissimo talento.

FC Torino v SS Lazio - Serie A

L’altro ex attuale è Joel Obi, il quale, dopo 71 presenze con la maglia nerazzurra, è sbarcato il 2 luglio del 2015 sotto la Mole, conquistando, a suon di corsa e costanza, l’affetto di tutto l’ambiente granata: 19 presenze, una rete e un assist per lui sin qui, ma il suo contributo dal punto di vista offensivo, in quest’ultimo periodo, è stato enorme, contribuendo di fatto a spaccare spesso in due le difese avversarie. Tommaso Berni invece, a Torino dal 2013 al 2014, non è mai sceso in campo con la maglia del Toro, tanto meno con quella dell’Inter, che ancora indossa e che lo farà, secondo il suo contratto, fino al 2017. Anche Danilo D’Ambrosio è un ex attuale: l’esterno difensivo è diventato ormai un pupillo della formazione nerazzurra e, fino a qualche stagione fa, militava con la maglia granata. Uno dei più importanti ex attuali è Marco Benassi, capitano del Torino che, qualche anno fa, era stato scartato dall’Inter, squadra che non gli ha dato molta fiducia, contrariamente ai piemontesi, che lo hanno aspettato e lo hanno cresciuto, fino all’attuale exploit. All’Inter, Benassi, ha collezionato 23 presenze, siglando anche 2 reti, ma è a Torino che si è trovato alla grande, giocando di fatto per ben 76 volte, diventando perno centrale della rosa di Mihajlovic.

Anche quest’ultimo è stato un ex Inter, sia da giocatore – dal 2004 al 2006 chiudendo di fatto la carriera a Milano –  che da allenatore, quando era nella vesti di Vice di Roberto Mancini, tecnico dei nerazzurri fino alla passata stagione. Il serbo, attuale allenatore del Torino, domani sfiderà la sua ex squadra, club con il quale – dopo aver chiuso la carriera da calciatore giocando gli ultimi due anni della sua “prima vita” da sportivo, dal 2004 al 2006 – ha mosso i primi passi da allenatore, accumulando esperienza e formandosi da questo punto di vista. Altro membro dello staff che è stato tesserato anche dai nerazzurri è l’ex portiere Castellazzi, che, fino a qualche stagione fa, era tra le file nerazzurre a difendere – seppur raramente – i pali di San Siro. Oggi Luca è un dirigente del Torino, squadra in cui ha appeso i guanti al chiodo. E’ quindi una sfida, quella di domani, ricca di ex, situazione che arricchirà di fascino la gara di San Siro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy