Inter-Torino, Jansson si prepara per brillare nella notte di San Siro

Inter-Torino, Jansson si prepara per brillare nella notte di San Siro

Focus on / La squalifica di Glik lancia il centrale svedese: contro un avversario di livello come i nerazzurri per consacrarsi definitivamente

2 commenti
Jansson

Il Torino si è lasciato alle spalle il terzo Derby della Mole stagionale ed i granata sono così già proiettati al prossimo impegno, nel quale cercheranno di riscattarsi nonostante l’avversario ancora una volta ostico che chiuderà questo ciclo di fuoco: nel posticipo della 31° giornata i ragazzi di Ventura saranno infatti impegnati sul terreno di San Siro, contro l’Inter di Mancini. Una sfida delicata che il Torino avrà però tempo e modo di preparare al meglio grazie alla pausa Nazionali, in particolare un giocatore della rosa granata potrà usufruire di queste settimane di sosta per arrivare nella migliore condizione fisica e soprattutto psicologica contro i nerazzurri: Pontus Jansson.

pagelle, Torino-Cesena, Coppa Italia, Gazzi
Jansson esulta con i compagni nel match di Coppa Italia contro il Cesena

La colonna svedese infatti con ogni probabilità calcherà il campo del Meazza fin dal primo minuto, per via dell’ammonizione rimediata domenica dal capitano Kamil Glik che ha fatto scattare la squalifica per il polacco. Inter-Torino assume così un’importanza particolare per Jansson che, dopo una stagione travagliata, punta ad offrire una prestazione sopra le righe per consacrarsi definitivamente con la maglia granata e dimostrare di poter rappresentare un punto fermo del futuro del Torino.  Il difensore centrale sta vivendo questa annata appunto come riserva di Glik, ed il suo minutaggio stagionale è stato ridotto ulteriormente all’osso a causa di alcuni problemi fisici che però sembrano ormai appartenere al passato: una prova di sicurezza e personalità contro i nerazzurri lo rilancerebbe in maniera definitiva.

Jansson, Torino-Verona
Torino-Verona, ultima apparizione per Jansson: era il 31 gennaio

Sono finora solamente tre le presenze racimolate nel corso della stagione dallo svedese: una in Coppa Italia, contro il Cesena, e due in campionato dove è stato impiegato contro Udinese e Verona; quest’ultimo incontro risale addirittura al 31 gennaio. Jansson si prepara quindi a tornare in campo dopo a tre mesi di distanza dall’ultima apparizione, contro un avversario di livello decisamente elevato e, per la prima volta in stagione, lontano dalle mura dell’Olimpico: la colonna svedese mette l’Inter nel mirino per riconquistare definitivamente la maglia granata e non far rimpiangere il miglior Kamil Glik.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. aterreno - 2 anni fa

    Ed era ora, chissa’ come giochera’ Glick con la polonia, male come nel toro o no? Secondo me ci mettera’ l’anima.

    Quanto sono i calciatori stufi di ventura, quanto sono mal preparati fisicamente?

    Da guardare le pagelle post partita per Glick e Macksi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ospunda - 2 anni fa

    Io non capisco la gestione dei giocatori. Non sono un allenatore e non li vedo tutti i giorni. Ma se Jansson è forte perché farlo giocare 353 finora? Non c’è nemmeno lo spirito di competizioni, perché un Glik disastroso non viene messo fuori se non è rotto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy