Inter-Torino: la prova tv assolve Belotti

Inter-Torino: la prova tv assolve Belotti

Giudice Sportivo / Tosel: “In merito alla segnalazione del Procuratore federale, non è ravvisabile quella “evidenza” dell’ipotizzabile simulazione”

6 commenti
Belotti

Prova televisiva per l’attaccante Andrea Belotti, accusato di aver simulato in occasione del contrasto con il nerazzurro Nagatomo, nel secondo tempo di Inter-Torino. L’azione ha portato al rigore del definitivo vantaggio granata e all’espulsione del difensore nipponico. Quindi la Prova TV richiesta dal Procuratore federale e infine la sentenza di assoluzione piena da parte del Giudice Sportivo Tosel. Un po’ come era avvenuto contro il Carpi (QUI I DETTAGLI)

LA SENTENZA

Ricevuta dal Procuratore federale rituale segnalazione ex art. 35 1.3) CGS (mail delle ore 10.51 del 4 aprile 2016) circa la condotta tenuta al 26° del secondo tempo dal calciatore Andrea Belotti (Soc. Torino); acquisite ed esaminate le relative immagini televisive (Infront), di piena garanzia tecnica e documentale; osserva: le immagini televisive documentano che, nella circostanza segnalata, il calciatore granata, in possesso del pallone, entrava nell’area di rigore avversaria, venendo contrastato nell’azione dal calciatore nero-azzuro, che lo affiancava a stretto ed energico contatto. Nel superare l’antagonista il Belotti cadeva al suolo e l’Arbitro sanzionava con un calcio di rigore l’intervento del calciatore Nagatomo.

La posizione dei protagonisti nell’episodio segnalato rispetto ai pur molteplici angoli di ripresa televisiva non ha consentito di acquisire immagini idonee ad esprimere un sicuro giudizio circa l’effettivo contatto tra le gambe del calciatore interista ed il piede e la gamba destra del calciatore torinista e circa l’idoneità di tale eventuale (e presumibile) contatto a determinare comunque quella caduta, che indusse l’Arbitro alla concessione del calcio di rigore.

Pertanto, non è ravvisabile quella “evidenza” dell’ipotizzabile simulazione, normativamente richiesta (art. 35 n. 1 punto 3.1 CGS) per la sua sanzionabilità. Il Giudice sportivo delibera di non dover adottare alcun provvedimento sanzionatorio in merito alla segnalazione del Procuratore federale circa l’ipotizzabile simulazione ravvisabile nella condotta del calciatore Andrea Belotti.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 10 mesi fa

    Chiedo alla redazione che sicuramente ne sa più di me, una spiegazione su come mai la simulazione di Lichsteiner nel derby (simulazione di colpo ricevuto in faccia dopo contatto a gioco fermo con Glik) non sia stata segnalata dal Procuratore Federale a parte la spiegazione logica che tutti noi sappiamo che il giocatore in questione indossa la maglia delle merde.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mauro69 - 10 mesi fa

    Dunque non ero l’unico a non avere visto quella simulazione.
    Infatti è stato montato vergognosamente un caso ad hoc per gettare un’ombra sulla vittoria solare del Toro.
    Del resto qualcuno ha visto un interista protestare al termine dell’azione incriminata?
    I casi sono due: o erano tutti rincoglioniti o NON C’ERA NULLA DA PROTESTARE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. stto1962 - 10 mesi fa

    Alla faccia di quel solone di Bergonzi e del commentatore della partita su mediaset premium, di una faziosità scostante!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Achille - 10 mesi fa

    Non mi sarei stupito del contrario, ero convinto della sua squalifica, meglio così. D’altronde solo i gobbo sono immuni da certe cose. Che nausea che provoca ormai questo sport…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MORO70 - 10 mesi fa

      C’è da dire che Belotti ha il vizio di simulare e soprattutto accentuare spesso i contatti in area.

      Vista la sua giovane età sarei felice che cambiasse questo atteggiamento per diventare un campione ma leale…le potenzialità ci sono tutte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ziocane66 - 10 mesi fa

      solo la figc provoca nausea non il calcio!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy