Inter-Torino

Inter-Torino

Problema pioggia al Meazza, prima del match c’è stato un nubifragio che ha allagato anche i parcheggi interni dello stadio.
La partita in programma oggi alle 15, sarà solo più una passerella finale per festeggiare lo scudetto nerazzurro e, in modo meno eclatante, celebrare la salvezza dei granata. Finalmente non ci sarà più nessun patema d’animo da parte del Toro, che potrà giocare…

Problema pioggia al Meazza, prima del match c’è stato un nubifragio che ha allagato anche i parcheggi interni dello stadio.
La partita in programma oggi alle 15, sarà solo più una passerella finale per festeggiare lo scudetto nerazzurro e, in modo meno eclatante, celebrare la salvezza dei granata. Finalmente non ci sarà più nessun patema d’animo da parte del Toro, che potrà giocare a viso aperto al cospetto della squadra campione d’Italia. In ballo c’è però un record da salvare: gli uomini di De Biasi potrebbero cercare di evitare alla compagine di Mancini la conquista della trentesima vittoria stagionale, record tuttora detenuto dal Grande Torino. Questo potrebbe essere il vero leit motiv della gara del Toro, ricordando che la squadra capitanata da Valentino Mazzola aveva incontrato proprio l’Inter prima di partire per la fatidica ultima loro gara della storia, l’amichevole di Lisbona contro il Benfica. I granata oggi, senza più problemi di classifica, potranno giocare senza remore e chissà che alla fine non venga fuori una partita agonisticamente valida e divertente.

De Biasi modificherà qualcosa nella formazione, senza però stravolgerla, ad esempio in porta tornerà Massimo Taibi, quest’anno autore di una sola partita giocata, a Parma, più i nove minuti affrontati proprio contro l’Inter all’andata. Potrebbe anche esserci spazio per Cioffi, dimenticato da De Biasi in panchina dopo aver fatto ritrovare la forma a Franceschini e a Brevi.

Al di là di queste considerazioni prettamente tattiche, vanno valutate anche quelle umane. Stando alle indiscrezioni potrebbe essere l’ultima partita di Gianni De Biasi sulla panchina granata, così di Brevi e dello stesso Ardito nemmeno convocato, stesso discorso per Barone e Abbruscato che potrebbero lasciare, ma questa volta per scelta loro. Cairo aveva detto che le questioni relative ai contratti in scadenza sarebbero state discusse a fine campionato, dopo la promozione ottenuta una settimana prima del previsto non ha cambiato le cose in corsa. Il presidente non ha voluto anticipare nulla anche perchè la prima questione riguarda la permanenza o meno di De Biasi, solo dopo aver deciso a quale mister affidare la squadra il prossimo anno, si potrà decidere il destino dei giocatori. Ma oggi non dev’essere il giorno degli addii bensì della speranza, comunque vada l’importante è partire con un progetto che possa vedere un Toro competitivo per le prossime stagioni.

Probabili formazioni:

Inter (4-4-2): Toldo; Maicon, Cordoba, Materazzi, Maxwell, Stankovic, Zanetti, Cambiasso, Figo, Crespo, Mariano Gonzalez. All. Roberto Mancini

Torino (4-1-4-1): Taibi; Comotto, Brevi, Franceschini, Balestri, Di Loreto, Ogbonna, De Ascentis, Barone, Rosina, Muzzi. All. Gianni De Biasi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy