Serbia U21, Lukic: trascinare i compagni per mandare un messaggio a Miha

Serbia U21, Lukic: trascinare i compagni per mandare un messaggio a Miha

Nazionali / Questo pomeriggio la sfida all’Irlanda per la qualificazione all’Europeo: il centrocampista granata chiamato ancora a fare la differenza, per mettersi il luce

1 Commento

Non ha ancora conosciuto l’esordio con la maglia del Torino in questa stagione, ma tecnico e società granata puntano su di lui per il futuro: Sasa Lukic sta vivendo questi primi mesi di apprendistato all’ombra della Mole nel tentativo di assimilare al meglio tutti i concetti di gioco del nuovo tecnico e comprendere la realtà del campionato italiano, di certo notevolmente differente rispetto a quello serbo nel quale è cresciuto. Visto il frequente turnover effettuato da Mihajlovic e l’importanza che il tecnico dà ad ogni componente della propria rosa, non sembra essere ad ogni modo così remota la possibilità di vedere presto all’opera il giovane centrocampista.

Nel frattempo, Lukic prova a lanciare un messaggio a Mihajlovic a chilometri di distanza: questo pomeriggio sarà infatti impegnato con la propria Nazionale Under 21 in una sfida particolarmente delicata. Con fischio d’inizio alle 18.45, si disputerà infatti Irlanda-Serbia, match valido per le qualificazioni ai prossimi Europei di categoria e che si preannuncia particolarmente combattuto: 3-2 in favore dei serbi il risultato dell’andata; il centrocampista granata chiamato come ogni volta ad illuminare i propri compagni di Selezione ed orchestrare il gioco in mediana. Sfida quindi dalla duplice valenza quella in terra irlandese: da una parte c’è una vittoria da conquistare per mantenere il fondamentale secondo posto nel girone – alle spalle degli azzurri – mentre dall’altra emergono anche le motivazioni personali: fare la differenza con i pari età per impressionare ulteriormente Mihajlovic, nella speranza di scendere in campo al più presto anche con la maglia del Torino.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Como Granata - 2 mesi fa

    Se il ragazzo si impegna in allenamento e merita la convocazione per scendere in campo,senza dubbi il mister lo schiererà.
    Lo vedrei bene contro avversari di media e bassa classifica, giusto per farsi le ossa,
    chissa’ mai che ci troviamo un altra sorpresa, stile:”Boyé”…fresco fresco per questo campionato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy