Irrati, fischietto bollente: trend negativo e gli errori di domenica…

Irrati, fischietto bollente: trend negativo e gli errori di domenica…

Precedenti / Compito difficile per Massimiliano Irrati dopo gli errori ai danni del Torino

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Sarà Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia a dirigere il lunch match di domenica tra Torino e Napoli all’Olimpico Grande Torino. I precedenti con l’arbitro sono in equilibrio visto che i granata hanno ottenuto 5 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte in Serie A (oltre ad un pareggio in Serie B). Con Irrati il Toro ha fatto vittime illustri come l’Inter a San Siro e proprio il Napoli in casa, che però ha anche vinto 0-5 al Grande Torino sempre con il direttore di gara di Pistoia.

PRESSIONI – Irrati avrà più di qualche pressione, viste le vicende di Udinese-Torino. I granata sono reduci da una partita in cui hanno subito almeno tre errori gravi ai propri danni. Paolo Valeri ha prima annullato un goal regolare prima che l’azione finisse, in modo che il VAR non intervenisse, poi non ha fischiato un fallo ai danni di Meité sull’azione del goal dell’Udinese e infine non ha ravvisato un possibile fallo da rigore su Belotti. Anche nella prima giornata il Toro aveva protestato per un presunto fallo su Iago Falque: per questo la squadra arbitrale sarà tra le più esperte.

INVERSIONE DI TENDENZA – Tornando al campo, nelle prime tre stagioni in Serie A di Irrati, il Torino ha avuto un bilancio molto positivo con 5 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Il trend è stato ribaltato a partire da due stagioni fa per finire all’anno appena terminato, in cui sono registrati gli altri 5 precedenti: nessuna vittoria, tre pareggi per zero a zero e due sconfitte, entrambe in casa: 0-5 contro il Napoli e 0-1 contro la Lazio. Il Toro punta quindi anche a ritrovare la vittoria che con Irrati non arriva da due anni.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ANNO1976 - 2 mesi fa

    Ok su tutto.
    Ma se hai sempre gli arbitri contro un pizzico di demoralizzazione ti viene.
    Se invece ti viene dato il giusto giochi con un altro spirito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 2 mesi fa

    In buon piemontese: “saruma la stala quand che i boeux (scusate, non so come si scrive correttamente!) a sun scapá”!.
    E intanto solo domenica scorsa 2 punti ce li hanno rubati!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14036712 - 2 mesi fa

    Verissimo che i calciatori il pallone devono metterlo in rete ma Rizzoli, il designatore, è il solito furbacchione per non scrivere peggio:sa benissimo che la Maratona nelle prossime partite insultera’ qualsiasi “arbitro” che calpesti l’erba del “Grande Torino” e lui designa quello migliore, che più che altro non ha mai danneggiato il TORO, vale a dire Irrati da Pistoia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Granata - 2 mesi fa

    Insisto nel dire che l’obbiettivo ,per il Toro, deve essere buttarla dentro più volte possibile, anche se arbitra il peggiore possibile. Solo questa nuova mentalità ci farà progredire. Se domenica si fosse stati precisi, al netto delle nefandezze arbitrali, avremmo vinto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata78 - 2 mesi fa

      Concordo, è guisto che anche la società si faccia sentire quando ci sono arbitri palesemente inadatti, ma allo stesso tempo per fare il salto di qualità la squadra e i tifosi devono iniziare a pensare al campo e basta, fare le cose meglio degli altri e far pesare il maggior tasso tecnico che indubbiamente abbiamo contro molte squadre del campionato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 2 mesi fa

      Si Granata78. Si devono separare i compiti. I calciatori devono segnare e cercare di vincere sempre. Le parole e quindi le proteste spettano alla società.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. gothi_25 - 2 mesi fa

      Il ragionamento non fa una piega se non per il fatto che nel calcio per vincere bisogna solo metterla dentro una volta in più degli avversari, e noi questo domenica scorsa lo avevano fatto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy