Iunco pronto a rientrare

Iunco pronto a rientrare

 

La seconda settimana a porte chiuse dal ritorno di Lerda prosegue senza eccessivi intoppi. Lontano da occhi indiscreti, da eventuali contestazioni ed evitando di spendere inutili parole, il Torino continua ad allenarsi in vista del match contro il Grosseto di venerdì sera. In questa settimana piuttosto tranquilla (specialmente se paragonata alle ultime appena trascorse), il gruppo ha lavorato serenamente….

Commenta per primo!

 

La seconda settimana a porte chiuse dal ritorno di Lerda prosegue senza eccessivi intoppi. Lontano da occhi indiscreti, da eventuali contestazioni ed evitando di spendere inutili parole, il Torino continua ad allenarsi in vista del match contro il Grosseto di venerdì sera. In questa settimana piuttosto tranquilla (specialmente se paragonata alle ultime appena trascorse), il gruppo ha lavorato serenamente. Restano sempre out De Vezze, Sgrigna e Garofalo, tuttavia Lerda sembra poter recuperare un uomo prezioso: Antimo Iunco.

L’ex giocatore del Cittadella da qualche settimana si allenava già con il gruppo, tuttavia la condizione fisica era ancora lontana da essere la migliore ed il solo lavoro sul campo era più che sufficiente per stancarlo. Ora il top delle prestazioni dista ancora parecchio, tuttavia giorno dopo giorno Iunco migliora rapidamente, tanto che Lerda sta pensando di convocarlo già per l’anticipo dell’Olimpico questo venerdì.

Se la rifinitura odierna darà esiti positivi è possibile che il tecnico nato a Fossano lo includa nella lista di coloro che potrebbero prendere parte alla gara. Il condizionale è d’obbligo, perché non è escluso che l’allenatore granata decida di portarlo allo stadio solo per fargli respirare nuovamente l’aria dell’Olimpico, magari lasciandolo ancora in tribuna. Di certo non si può prendere in considerazione una sua presenza in campo dal primo minuto, tuttavia, se alla fine Lerda decidesse di portarselo in panchina, nel caso la partita lo permettesse, Iunco potrebbe riassaporare per qualche striminzito minuto l’ebbrezza di scendere nuovamente in campo.

(Foto: M. Dreosti)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy