Jansson, prova del nove fallita: ma i buoni segnali restano

Jansson, prova del nove fallita: ma i buoni segnali restano

Focus On / Il difensore centrale dei granata è autore di una prestazione sottotono, a cui si aggiunge un errore molto grave sul primo gol: la strada è giusta, ma ancora molto lunga

Jansson

Dopo la sconfitta del Torino contro il Napoli si possono trarre delle conclusioni importanti, soprattutto sui giocatori che sono scesi in campo contro la formazione di Sarri: sicuramente, tutti quanti sono insufficienti nel primo tempo, perché il Torino è stato succube della manovra offensiva dei partenopei e, non a caso, dopo 20 minuti i granata si sono ritrovati sotto di due gol. Tra le note poco positive della partita troviamo il difensore centrale del Toro, vale a dire Pontus Jansson: una prova sottotono la sua, ma che verso la fine ha cercato di raddrizzare. La strada, come detto, è giusta, ma forse un po’ più lunga di quanto lasciava presagire (o sperare) la trasferta di Udine.

ERRORE GRAVE – Forse sarebbe banale sottolineare solo che Jansson ha fatto un errore di gioco molto grave: è vero che ha rinviato male il pallone, regalandolo agli avversari, ed è altrettanto vero che si sia staccato da Higuain spalancandogli un’autostrada per il gol, ma non è questo (forse) l’errore più grande. Il problema, per lui, è stato valutare male la situazione, probabilmente, una sorta di sudditanza psicologica nei confronti di un attacco che è comunque già molto forte: nei primi minuti arranca e non poco cercando di marcare l’argentino, e il numero 9 partenopeo è stato assolutamente letale su un suo errore. Tuttavia, ci sono altre considerazioni da fare…

IMG_0656

CAMBIO DI REGISTRO – Però, se vogliamo proprio mettere una lente d’ingrandimento sul giovane difensore granata, bisogna anche evidenziare una specie di cambio di registro nel corso della partita nei confronti del suo diretto avversario, Gonzalo Higuain. Nel secondo tempo soprattutto, Jansson ha cercato di reagire nei confronti del numero 9 del Napoli, trovando anche delle chiusure sicure, concedendo realmente all’attaccante argentino soltanto un tiro da posizione defilata che è terminato abbondantemente alto sopra la traversa: questi sono dei segnali incoraggianti. Il difensore non è nato per fare gol, non è quello il suo ruolo e per questo non si deve pretendere che faccia sempre bene in fase offensiva: ciò che è richiesto è una fase difensiva puntuale su ogni fronte e, in ogni caso, sembra che Jansson sia indirizzato verso la giusta meta. Il prossimo può essere il suo banco di prova? Forse, sarà il mercato a darci una risposta…

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. faber.fibr_765 - 11 mesi fa

    ma come fate a scrivere certe cose?
    cioè fate un articolo per stroncare uno che ha fatto 4 partite quest’anno e che ha sbagliato un rinvio di testa, mentre quello che ci ha fatto prendere due gol, Bovo, non è nemmeno menzionato? ma state scherzando? la palla ce l’aveva il napoli, insigne la mette lunga per higuain, quindi noi dovevamo essere a difesa schierata, invece bovo sta 50 metri piu avanti, come in molte altre occasioni nella partita, e quando la la palla torna ad hamsik, ha un’autostrada per passarla ad higuain, janson si trova in mezzo ai due e che deve fare, prova a stare sulla traiettoria del passaggio, di piu non può. Higuain arriva da sinistra, esattamente dove doveva esserci bovo.
    Senza parlare del secondo gol. imbarazzante “l’anticipo” di bovo in uscita. e poi se la prende pure coi compagni, assurdo.
    voi siete della stessa forza di ventura ragazzi miei, solo che c’avete 40 anni di meno, è preoccupante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio sala 68 - 11 mesi fa

    Ma avete visto le difese delle squadre finaliste in EL e CL? Non ho visto dei fenomeni.
    Si dice sempre di dare fiducia ai giovani per poi stroncarli quando sbagliano. Stessa cosa è successa a Baselli e quasi riusciva con Belotti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Michele Nicastri - 11 mesi fa

    Sul primo gol Pontus può avere parte di responsabilità: quel rinvio di testa va fatto più laterale possibile, non verso il centro del campo. Ma su entrambi i gol Bovo dov’era? Completamente perso e fuori posizione, Jansson doveva guardarsi da Higuain e mettere anche qualche pezza alla sua destra, nemmeno Stam ai tempi migliori avrebbe potuto!
    Secondo me ad Empoli dovrebbe riproporlo, ma con Maksi alla sua destra, oppure al fianco di Glik.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gluca - 11 mesi fa

      sicuramente al fianco di glick

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Kamil - 11 mesi fa

    Ciao a tutti, perché dare la colpa a Jansson che in quel momento ha fatto il possibile.
    perché non si parla el centrocampista che non ripiegato, che non ha seguito Hamisk…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy