Juventus: Khedira acciaccato, Bentancur out. A centrocampo Allegri deve cambiare

Juventus: Khedira acciaccato, Bentancur out. A centrocampo Allegri deve cambiare

Focus On / Il 4-3-3 il modulo preferito dal tecnico bianconero, ma non si esclude il 4-2-3-1

di Redazione Toro News

Quattordici vittorie in 15 partite. Unica sbavatura il pareggio con il Genoa. Questo il biglietto da visita della Juventus targata Massimiliano Allegri che fa del centrocampo un’arma fondamentale per i suoi successi. Grazie agli inserimenti continui delle mezze ali, i giocatori bianconeri creano sempre superiorità numerica nei pressi dell’area di rigore avversaria. Tutto parte da Pjanic: la maggior parte delle azioni bianconere inizia da lui. Bentancur, il giovane uruguaiano classe ’97, nelle ultime partite ha dimostrato di essere molto pericoloso ed è in forte crescita:ma il Giudice Sportivo lo ha fermato per un turno e dunque sabato non sarà della partita. Resta un compito non semplice quello affidato a Rincon, Meitè e Baselli: limitare il più possibile il centrocampo avversario.

GLI UOMINI – Massimiliano Allegri avrà a sua disposizione non tantissime soluzioni a centrocampo: Pjanic, Matuidi, ed Emre Can, più Khedira che è ancora fuori per infortunio alla caviglia e non è stato convocato per il match di Champions di oggi contro lo Young Boys (Allegri proverà a recuperarlo, ma ad oggi pare difficile). Con Emre Can appena rientrato dall’operazione alla tiroide, l’allenatore toscano è stato costretto molto spesso a schierare Pjanic, Bentancur e Matuidi dal 1’. Nella gara contro la Fiorentina giocata a Firenze, Allegri ha impiegato Cuadrado come mezz’ala destra come interessante variabile, schierando Bentancur in regia e Matuidi mezz’ala sinistra. Non avendo a disposizione l’uruguaiano, non è escluso che la situazione possa essere riproposta sabato, con Pjanic in cabina di regia affiancato da Cuadrado e Matuidi (se Emre Can non verrà ritenuto ancora pronto per giocare titolare).

IL  MODULO – In alternativa, Allegri potrebbe utilizzare un 4-4-2. Molto dipende anche dalla condizione fisica dei giocatori dopo il match di stasera contro lo Young Boys in Champions League. In tal caso, Cuadrado e Bernardeschi (o Douglas Costa) sarebbero gli esterni; Matuidi e Pjanic i due centrali di centrocampo, con Emre Can pronto a subentrare.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

    Qualcuno li ha scritto in un altro articolo e mi trova d’accordo: grinta e collaborazione ma niente isterismi! Niente frustrazione e conseguenti falli inutili. Decisi, concentrati, calmi ma combattenti. Non un incontro di pugilato ma di Judo. Poi il risultato si vedrà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy