Juventus-Torino 4-0: anche gli svarioni difensivi non sono mancati

Juventus-Torino 4-0: anche gli svarioni difensivi non sono mancati

Derby di Coppa, la prova della difesa / Le prime due reti juventine sono state causa di errori difensivi. Poi, una volta rimasti in dieci, si salvi chi può…

Bovo, Morata, Derby, Juventus-Torino

Anche la prestazione della difesa in sé e per sé non è stata all’altezza allo Juventus Stadium: le prime due reti dei bianconeri sono state causate da errori difensivi chiari. Sono state le reti che hanno deciso il match, praticamente finito sul raddoppio di Zaza, arrivato subito dopo l’espulsione di Molinaro.

ZAZA 1: PERSO L’UOMO – In occasione della prima rete, Morata si allarga sulla sinistra e Bovo esce a fronteggiarlo. Peres è in ritardo per il raddoppio e il difensore romano lascia troppo spazio allo spagnolo, che si sposta la palla sul sinistro e fa partire un preciso traversone a centro area, dove ad attenere la palla c’è Zaza. L’attaccante lucano è completamente dimenticato da Moretti e Glik, che si schiacciano troppo verso la porta di Padelli e perdono l’uomo. Al centravanti non serve effettuare chissà quale movimento per smarcarsi, e poi è bravissimo a trovare la porta di prima intenzione col mancino, con un tiro imparabile per Ichazo.

Derby, Juventus-Torino

ZAZA 2: NIENTE RINVIO – In occasione della seconda rete, poi, si parte dalla punizione causata dall’intervento costato il rosso diretto a Molinaro. Lo spiovente di Marchisio è preda di Glik, ma né il capitano polacco del Torino né Gazzi riescono a spazzare l’area di rigore. Troppa poca determinazione: e i granata vengono puniti anche dalla sfortuna, visto che il rimpallo va a finire sui piedi di Zaza, che mette a sedere Moretti rientrando sul sinistro e poi piazza la palla in porta, facendola passare sotto le gambe di Glik. Dopo il 2-0, l’unico obiettivo è stato quello di limitare il passivo, con la Juventus che ha dato l’impressione di poter segnare ad ogni affondo.

A fare da ciliegina sulla “torta” della prestazione scialba di tutta la squadra anche e soprattutto gli errori difensivi, che manifestano la poca cattiveria con cui la squadra è scesa in campo. Dopo un periodo non felice tra ottobre ed inizio novembre, sembrava che il pacchetto arretrato di Ventura fosse rientrato sugli standard di affidabilità consueti. Poi, la serata nera dello Juventus Stadium. Ora si può solo tentare di ricompattarsi in vista dell’importante partita contro l’Udinese.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Brawler Demon - 2 anni fa

    “Tentare di ricompattarsi”? “Tentare”? Ci si DEVE ricompattare! Sartori, le parole sono importanti.
    Ieri sera son mancati i mastini (Capitan Glik e Gazzi su tutti), dovevano far sentire i tacchetti sulle caviglie dei gobbi venariani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Si ieri sera errori difensivi, ma anche oggi in questo articolo: completamente dimenticato da Moretti e Glik, che si schiacciano troppo verso la porta di Padelli e perdono l’uomo.
    ma non giocava Ichazo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy