Juventus-Torino e i perché di una figuraccia: no all’ossessione-derby

Juventus-Torino e i perché di una figuraccia: no all’ossessione-derby

L’analisi a mente fredda / Proviamo a capire il perché i granata non sono scesi di fatto in campo. Decisioni dell’arbitro a parte

Superga

Una partita sbagliata dall’inizio alla fine. Un incontro finito in mattanza, con una squadra di fatto mai scesa in campo. Questo è stato il derby tra Juventus e Torino: una partita in cui una sola squadra ha giocato a pallone, mentre l’altra non ha fatto vedere nulla o quasi.

Il day after vede i granata chiamati a cercare di capire il perché di una brutta figura come quella di ieri. E’ necessario, per non dire fondamentale, comprendere che cosa non ha funzionato, e perché il Torino non abbia fatto vedere nulla di quello che sa fare. Perché è vero che l’espulsione di Zaza (che ci stava) avrebbe cambiato la partita, ed è vero che l’ingenuità di Molinaro ha influito parecchio, ma è anche vero che le statistiche non mentono: i granata non hanno fatto un tiro in porta, non sono mai arrivati al cross e hanno costruito la miseria di tre azioni manovrate. E il risultato è stato una delle peggiori stracittadine della storia. 

Derby, Juventus-Torino
Un momento della gara allo Juventus Stadium (foto Biscotti)

Sarebbe facile dire che la Juventus è superiore. Certamente lo è, soprattutto in questo momento (ricordiamo che i bianconeri arrivano da sei vittorie di fila in campionato), ma non è mai stata in questa stagione una squadra impossibile da impensierire. Un’altra spiegazione possibile è la perfetta lettura tattica della squadra di Allegri. Qui verrebbero in mente altre considerazioni sul fatto che alla squadra di Ventura forse manca un Piano-B: ma forse non è neanche questo il punto, perché per quanto una partita possa essere ben preparata e ben studiata, difficilmente si riesce a impedire per novanta minuti di varcare la metacampo come ha fatto per novanta minuti la Juventus con il Torino.

Forse ( ma è difficile avere certezze in tal senso) la spiegazione vera è l’effetto che provoca sulle teste dei giocatori la partita contro la Juventus allo Stadium. Gli ultimi due incontri nella tana bianconera erano finiti come erano finiti, e per stessa ammissione di Ventura era tantissima la voglia di rivincita. Tanta, forse troppa: e ha sortito l’effetto contrario, causando un blocco mentale difficile da spiegare altrimenti. E allora il prossimo derby lo si prepari con più calma e più lucidità, come fatto lo scorso aprile, quando una squadra granata tranquilla e carica (ma al punto giusto) seppe rompere un incantesimo che durava da vent’anni.

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata71 - 1 anno fa

    Una sola parola: vergogna!
    90 minuti senza un tiro nello specchio della porta.
    Sul 2 a 0 erano loro a pressare e a fare gioco.
    E i sorrisi e gli abbracci alla fine fanno male come una coltellata.
    La nostra passione non si discute…..ma domenica niente tifo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. moulinsk_937 - 1 anno fa

    non la vedo cosi’. Certo, la psicologia conta.. Ma forse conta piu’ la tattica: magari il Toro (Ventura e i giocatori) ha impostato male la partita ed e’ stato incapace di correggere gli errori in corsa. Quindi non avrei fatto il commento di Ventura sui 50 minuti. Quando perdi cosi’ una partita importantissima (perche’ era un derby e perche’ era un derby di coppa.. E noi solo la coppa possiamo vincere, magari una volta ogni trent’anni) e’ meglio parlare degli errori. E non c’entra che la Juve sia piu’ forte: anche la Roma e’ piu’ forte, eppure nei primi 45′ della partita con loro il Toro l’ha tatticamente dominata..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. robi - 1 anno fa

    Parità ignobile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robi - 1 anno fa

    Partita ignobile … è poi basta con il percorso di crescita. Ma cosa vuol dire .. abbiamo già giocato tre derby così … quindi i giocatori non capiscono o il mister non si spiega bene ah dimenticavo la partita con il carpi… dopo una figura simile si deve chiedere scusa … basta non meritiamo simili umiliazioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Frank Toro - 1 anno fa

    Sto leggendo la previsione di Mondonico prima della partita : se al 70 esimo sono sullo 0 a 0 vince il toro…
    Mister ci vedi lungo perchè in tutto il campionato il toro a parte 2 patite ha sempre preso goal e dovuto recuperare ben 13 partite e solo 2 voltè è arrivato al 70 esimo senza subire reti…
    Ventura ci dovrebbe spiegare sequesta di subire prima di provare a giocarsela è una tattica studiata per un percorso di crescita…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 anno fa

    Ora a mente fredda qui si sostiene che abbiamo fatto pena perché ci tenevamo troppo!?
    E i sorrisini e gli abbracci a partita finita cos’erano ? Dimostrazioni sublimate di rabbia e voglia di rivalsa?
    Non fatemi ridere..
    Per favore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. robi - 1 anno fa

      Sì immagini vergognose .. quaglia che ride con pogba .. Belotti abbraccia Dybala … come rimpiango bruno e policano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. claudio sala 68 - 1 anno fa

    Gli episodi sono stati fondamentali così come i singoli. Cosa c’entra il blocco mentale , avete visto come gioca dybala? Poi penso che il giorno che smetteremo di pensare che il derby è l’unica partita che conta forse diventeremo un’altra squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 1 anno fa

      Saggio commento!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Scott - 1 anno fa

    Si si… diamogli la camomilla al prossimo derby.. magari si addormentano negli spogliatoi ed evitiamo altre figure di merda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy