Juventus-Torino, i precedenti in Coppa Italia: 4 eliminazioni ciascuno

Juventus-Torino, i precedenti in Coppa Italia: 4 eliminazioni ciascuno

I precedenti / Granata e bianconeri si sono affrontati già 16 volte nella manifestazione, l’ultima nel 1993

precedenti, Marchegiani

Sono trascorsi ben 22 anni dall’ultimo derby della Mole in Coppa Italia, ma i precedenti non mancano. Il bilancio nei 16 incontri è di sette vittorie bianconere, cinque pareggi e quattro vittorie del Torino, con 20 gol juventini e 17 dei granata.

In termini di sfide a eliminazione diretta, c’è perfetta parità, con 4 vittorie a testa. Tre le sfide, invece, valide per un girone e globalmente risultano anche queste in parità. Nel 1958, prima edizione della Coppa Italia nel dopoguerra, la Juventus aggiudicandosi entrambe le gare coi granata, vince il proprio girone con 4 punti sul Toro e 8 su Biellese e Pro Vercelli. Nell’edizione 1971-72, le squadre della Mole vincono una gara a testa nel derby, ma vengono entrambe eliminate nel Girone A di semifinale dal Milan; mentre nel 1981/82 il Torino supera i cugini e vince il girone del primo turno, eliminando anche Perugia, Rimini e Cavese.

Il primo derby in assoluto di Coppa Italia è datato 1° maggio 1938 ed è subito una finalissima. La quarta edizione del torneo, terza di quelle con in gioco le migliori squadre, ed è anche la prima in cui la finale si disputa con partite di andata e ritorno. Dopo un cammino in cui hanno superato Aquila, Alessandria, Atalanta e Ambrosiana-Inter (futura campione d’Italia), con il record di 13 gol segnati e 1 solo subito, i bianconeri arrivano più freschi all’atto conclusivo rispetto a un Torino che ha dovuto giocare la ripetizione della semifinale col Milan.

Complici anche alcune assenze nelle file granata, al Filadelfia la Juve passa con Bellini, ma continua ad attaccare e mette il Toro alle corde. Tuttavia, un’azione di Bo e Baldi porta D’Odorico a battere Bodoira: 1-1. Nella ripresa arrivano i gol di Bellini e De Filippis e i bianconeri ipotecano la vittoria. Il ritorno allo Stadio Mussolini, attuale Olimpico, allora casa della Juve, vede i granata passare in vantaggio con Baldi, ma una doppietta di Gabetto (proprio lui…) porta la Coppa tra le mani di Mario Varglien, capitano bianconero, la prima delle dieci vinte dalla Juve.

CLICCA SULLE FRECCE IN BASSO PER CONTINUARE LA LETTURA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy