La moviola di Bologna-Torino: Rossettini provoca due rigori, Abisso ne fischia uno

La moviola di Bologna-Torino: Rossettini provoca due rigori, Abisso ne fischia uno

Gli episodi arbitrali / Nel primo tempo quella trattenuta prolungata su Glik… Palo di Giaccherini: la posizione di partenza può essere considerata regolare

Direzione mediocre per l’arbitro Abisso di Palermo in Bologna-Torino. Si può dire che l’arbitro abbia azzeccato la scelta praticamente solo nell’episodio che ha deciso il match. Al 92′, Peres entra dentro il campo e serve Belotti in area. Il taglio del “Gallo” è ottimo perchè l’attaccante è in posizione nettamente regolare; poi Rossettini lo aggancia chiaramente, il contatto tra il piede sinistro del difensore bolognese e quello destro di Belotti, che si accingeva a controllare il pallone, è netto. Rigore quindi sacrosanto, quello che ha deciso Bologna-Torino. Per il resto, tanti errori per il direttore di gara palermitano.

Al 7′ prima chiamata di fuorigioco da parte del guardalinee Di Vuolo: Brienza in netto fuorigioco su uno schema di calcio d’angolo. Al 22′ un errore vistoso e importante di Abisso e del guardalinee Alassio. Bruno Peres è lanciato a destra da Bovo, semina Constant e Maietta ma quest’ultimo abbatte il brasiliano con un intervento palesemente sull’uomo. Era fallo e cartellino giallo per il difensore rossoblù, Abisso invece lascia correre piuttosto incomprensibilmente. Da segnalare che poi Peres ha rifiutato la stretta di mano di Maietta.

Al 27′ giusto il fuorigioco fischiato a Floccari nell’incrocio con Glik. Poco dopo, giallo a Brienza giusto: il bolognese ferma Baselli, che lo aveva saltato, con una trattenuta. Al 29′, Molinaro è almeno un metro un fuorigioco quando Obi lo serve a sinistra. Al 38′, secondo errore marchiano di Abisso: su corner per il Toro, l’arbitro giudica un contatto Rossettini-Glik in senso sfavorevole al Toro, decretando il fallo in attacco del capitano granata. Il replay mostra che la decisione è bizzarra: è il difensore bolognese a trattenere il polacco per almeno 3-4 secondi, in modo quindi vistoso e prolungato. Non sarebbe stato fuoriluogo il calcio di rigore per il Torino; Abisso invece inverte la decisione e in questo modo favorisce il Bologna.

Toro

Al 40′, giusto il giallo a Bovo per fallo da tergo su un Giaccherini che era scappato via. Nella ripresa, al 2′ Vives cadendo va a cercare furbescamente il pallone con le mani in modo volontario, per fermare Diawara. Abisso fischia il fallo, ma sbaglia a non ammonire il centrocampista napoletano, che era diffidato e avrebbe saltato la partita di Roma. Al minuto 11, la migliore occasione del match per il Bologna. Taider imbecca Giaccherini, che si infila alle spalle di Glik e Peres, controlla e batte a rete cogliendo il palo a Padelli battuto. Dubbi sulla posizione di partenza del giocatore ex Juventus: il fermo immagine evidenzia che con entrambi i piedi è in linea con Glik, con la testa e il resto del corpo è in fuorigioco. Si parla comunque di millimetri: se probabilmente sarebbe stato giusto alzare la bandierina, si tratta comunque di errore scusabile, anche perchè i guardalinee hanno l’incarico di lasciare correre in caso di dubbio.

Le pagelle di Bologna-TorinoLe parole di VenturaLe parole di MartinezIl film della partita: “Fino All’ultimo respiro”

Al 32′ intervento duro di Oikonomou su Martinez: Abisso fischia semplice fallo, avrebbe potuto estrarre anche il giallo. Minuto 32: Baselli calibra un cross pericoloso, Belotti è in posizione regolare prima di essere fermato dal marcatore Oikonomou. Invece ammonisce Masina quattro minuti dopo, per un fallo sempre sul venezuelano, ma molto meno importante: qui, metro di giudizio palesemente sballato per Abisso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy