La moviola di Empoli-Torino 2-1: Belotti-Mario Rui, la spinta c’era

La moviola di Empoli-Torino 2-1: Belotti-Mario Rui, la spinta c’era

Gli episodi arbitrali / Al termine di una partita tranquilla il centravanti granata ha chiesto un rigore

2 commenti
Arbitro

Partita tutto sommato tranquilla per Francesco Saia di Palermo, alla sua seconda presenza in Serie A, che ha badato soprattutto a non far innervosire una partita che di certo nervosa non era. Sul finire della gara però c’è stato un episodio contestato, con Belotti che ha reclamato un rigore.

Il primo episodio è al 6′: Gazzi interviene in tackle scivolato su Mario Rui prendendo chiaramente il pallone, ma Saia decide per il fallo; dalla punizione non scaturirà comunque nulla.

Al 20′ viene fischiato fuorigioco a Belotti, che colpisce di testa su cross di Obi. Il “Gallo” era al di là della linea empolese. Non così al minuto 33: Bruno Peres rientra sul destro e tira, Pugliesi respinge, Belotti si precipita sulla ribattuta e spara alto. Per il guardalinee è fuorigioco, ma viene ampiamente smentito dai replay: per “fortuna” del team arbitrale l’attaccante granata aveva comunque messo alta una facile ribattuta.

Al 25′ viene ammonito Joel Obi: giusto il provvedimento per il mediano nigeriano per l’entrata su Zielinski, dopo che già precedentemente se l’era cavata con un richiamo verbale per un’entrata al limite sulla linea laterale nei confronti di Zambelli.

Giusta anche l’ammonizione ai danni di Zambelli, che atterra Bruno Peres nella metacampo granata al 30′, dopo la parata di Padelli su Zielinski. Paredes invece viene ammonito al 36′ per un’entrata da dietro su Martinez.

Con la moviola si passa al 37′ della ripresa, quando Cosic recupera su Immobile davanti alla porta ma l’arbitro non concede il corner. Probabilmente l’arbitro ha visto male, la deviazione del difensore empolese c’era.

Infine, l’unico episodio davvero rilevante: al 44′, su cross di Peres da sinistra, Belotti protesta per un contatto in area con Mario Rui. Il terzino di Giampaolo appoggia entrambe le mani sulla schiena del giocatore. La spinta c’è, forse Belotti cade un po’ troppo platealmente e questo induce Saia a lasciar correre.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. aterreno - 8 mesi fa

    Gomblotto, era rigore, tre pali, Ventura non e’ da cambiare, e’ la sfiga, poveretto, la stagione dei rimpianti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Massimo Ñ - 8 mesi fa

      confermo abbiamo preso 3 pali e quello era rigore, ma il tuo tono ironico e la forma non lo condivido per niente

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy