La moviola di Genoa-Torino 2-1: buona direzione di Guida

La moviola di Genoa-Torino 2-1: buona direzione di Guida

Post-partita / Il fischietto di Torre Annunziata non commette sbavature: le ammonizioni sono opportune

Ad arbitrare il match perso dai granata contro il Genoa per 2-1 c’era Guida, della sezione di Torre Annunziata: la sua direzione, nel pomeriggio di ieri, non è stata eccessivamente complicata, e anche per questo non ci sono sbavature evidenti nella sua partita. Per quanto riguarda i gol, sono tutti regolari: Rigoni, sul primo gol, parte in posizione regolare: Simeone, sul raddoppio del Grifone, viene favorito da un pasticcio di Hart e Moretti (che non riescono a rinviare), e perciò non si guarda neppure la posizione di partenza. Il gol di Ljajic nasce da un fallo, subito proprio dal serbo: giusta la decisione di Guida, perché l’irregolarità era evidente.

GENOA, ITALY - MAY 21:  Diego Laxalt of Genoa during the Serie A match between Genoa CFC and FC Torino at Stadio Luigi Ferraris on May 21, 2017 in Genoa, Italy.  (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)
GENOA, ITALY – MAY 21: Diego Laxalt of Genoa during the Serie A match between Genoa CFC and FC Torino at Stadio Luigi Ferraris on May 21, 2017 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Dando un’occhiata alle ammonizioni, sono ben 7 quelle tirate fuori dall’arbitro Guida: tutte le sanzioni sembrano essere opportune, ma andiamo ad analizzarle.

Rigoni viene ammonito dopo appena tre minuti di gioco, ma il cartellino giallo è doveroso: in mezzo al campo, in una zona poco pericolosa, il giocatore rossoblu si fionda su Baselli e lo stende senza apparente motivo. Il granata, per questo intervento scomposto e inutile dovrà uscire dal campo per far spazio a Lukic a metà del primo tempo.

GENOA, GE - MAY 21:  Luca Rigoni of Genoa celebrates after scoring a goal 1-0 during the Serie A match between Genoa CFC and FC Torino at Stadio Luigi Ferraris on May 21, 2017 in Genoa, Italy.  (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)
GENOA, GE – MAY 21: Luca Rigoni of Genoa celebrates after scoring a goal 1-0 during the Serie A match between Genoa CFC and FC Torino at Stadio Luigi Ferraris on May 21, 2017 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Il secondo ammonito del match è Rossettini: giusto il cartellino, Simeone è bravo a spostare velocemente il pallone, e il difensore granata colpisce in pieno l’avversario con il suo intervento in scivolata.

Nella prima frazione di gioco sono stati ammoniti anche Acquah e Lukic tra le fila del Toro: giuste entrambe le decisioni, con il ghanese che è intervenuto in ritardo su Laxalt, mentre il serbo ha alzato troppo la voce dopo un fallo fischiato per il Genoa.

GENOA, ITALY - MAY 21:  Giovanni Simeone of Genoa and Luca Rossettini of Torino during the Serie A match between Genoa CFC and FC Torino at Stadio Luigi Ferraris on May 21, 2017 in Genoa, Italy.  (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)
GENOA, ITALY – MAY 21: Giovanni Simeone of Genoa and Luca Rossettini of Torino during the Serie A match between Genoa CFC and FC Torino at Stadio Luigi Ferraris on May 21, 2017 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Infine, il Torino ha subito altre due ammonizioni: la prima per Adem Ljajic, che ha commesso un fallo di nervosismo, ma non cattiva, ma Veloso non l’ha presa con filosofia, e i due hanno cominciato a battibeccare. Per smorzare gli animi, Guida ha ammonito entrambi.

L’ultima ammonizione granata è per Lucas Boyè: l’argentino commette un fallo su Laxalt, lanciato a campo aperto, allargando eccessivamente il braccio e colpendolo al volto. Non pare essere volontario il colpo del giocatore granata, perciò giusto ammonirlo, ma l’espulsione sarebbe risultata oggettivamente eccessiva.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy