La moviola di Torino-Empoli: Gervasoni non incide sul risultato

La moviola di Torino-Empoli: Gervasoni non incide sul risultato

Il punto sull’arbitro / Il fischietto di Mantova dirige con fermezza, applicando alla lettera il regolamento. Lieve sbavatura su Barba

Gervasoni

Una vecchia frase recita: “Capisci che è andata bene, quando il giorno dopo nessuno parla dell’arbitro”. Una frase che calza a pennello per quanto visto in Torino-Empoli: Gervasoni ha condotto la gara con il giusto polso, senza cadere in fallo su quegli episodi-trappola che avrebbero potuto indirizzare l’esito del match. Andiamo con ordine:

19’ – giallo a Molinaro: un’entrata evitabile da parte del terzino granata su Costa, il quale era in netto anticipo. L’intenzione del laterale del Torino era quella di prendere il pallone, ma nella scivolata la gamba era leggermente alta. Ammonizione giusta e da regolamento, per quanto severa.

21’ – Benassi reclama un rigore. Il centrocampista arriva in corsa e allungando la sfera, Paredes si appoggia assumendosi tutti i rischi del caso, ma il tocco è lieve. Il penalty non c’è.

26’  – Ammonito Buchel per trattenuta plateale ai danni di Belotti: anche in questo caso il giallo è giusto, quanto doveroso.

29’ – É l’episodio che genera la traversa colpita da Mario Rui su punizione. Nella fattispecie, Gazzi interviene in maniera brusca su Saponara: fallo prontamente e correttamente ravvisato dal fischietto di Mantova.

31’  – Pestone a palla lontana di Livaja su Glik: entrata fuori tempo massimo, direttamente sul giocatore. Anche in questo caso Gervasoni applica il regolamento.

34’  – Ammonito pure Belotti: Paredes porta via il pallone a Bruno Peres che resta a terra, ma l’entrata è regolare. L’attaccante granata insegue gli avversari sul ribaltamento di fronte e stende Saponara: giallo giusto.

40’  – Piccola pecca per Gervasoni, Barba commette fallo su Bruno Peres e in questo caso, considerando l’andamento dei cartellini, manca il giallo a Barba. Ammonizione che arriva prontamente nella ripresa al primo intervento brusco del giocatore empolese.

44’  – Mani di Livaja sulla sponda per il tiro di Zienlinski, ma il braccio è vicino al corpo: decisione corretta.

56′ – Il gol di Maccarone è regolare: l’assist, involontario, nasce da un rimpallo su Gazzi. La punta dei toscani è ad ogni modo in posizione regolare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy