La probabile formazione del Torino: maglie da titolari per Acquah ed Edera

La probabile formazione del Torino: maglie da titolari per Acquah ed Edera

Verso il match / Il principale dubbio riguarda la corsia destra: tre soluzioni per sostituire De Silvestri, il favorito è Bonifazi

di Federico Bosio, @fedebosio19

Sfida determinante quella che attende domani pomeriggio il Torino di Mazzarri, sul campo dell’Atalanta: per affrontare la compagine di Gasperini in ottica europea il tecnico granata non potrà contare però sulla formazione “tipo” ovvero quell’undici schierato nelle ultime uscite che gli aveva fornito risposte positive e garantito determinate certezze. Sono infatti parecchie le assenze in casa granata, con il tecnico toscano che per rimpolpare l’elenco dei convocati per la trasferta bergamasca ha aggregato ben quattro pedine della formazione Primavera. Andiamo però a vedere nel dettaglio quale sarà la probabile formazione con cui il Torino scenderà in campo dal primo minuto.

Non cambia la disposizione tattica Mazzarri, che si affida ancora al 3-4-1-2 (tra l’altro speculare a quello degli orobici): di fronte a Sirigu la retroguardia a tre sarà formata con quasi assoluta certezza dall’esperto e navigato trittico Nkoulou-Burdisso-Moretti. Due delle tre principali novità sono locate invece nella linea di centrocampo, là dove saranno forzatamente assenti – causa squalifica – sia Baselli che De Silvestri. Se per quanto riguarda il centrocampista non vi è alcun dubbio relativamente al sostituto, con Acquah che lo rileverà al fianco di Rincon (complice anche l’infortunio di Obi), molto diverso è il discorso relativo al laterale: il vuoto lasciato sulla corsia destra apre infatti a ben tre differenti soluzioni. Il favorito per ritrovare la maglia da titolare appare ad oggi quella di adattare Bonifazi – naturalmente difensore centrale – sulla corsia. In questo caso, Ansaldi resterebbe sull’out mancino.

Le due possibili alternative, non ancora da scartare, vertono invece su giocatori differenti: da un lato Molinaro, che ha recuperato con tempistiche lodevoli e tornerebbe in campo a distanza di appena due mesi dalla frattura alla testa del perone con Ansaldi che verrebbe dirottato sulla corsia destra. Ma anche Berenguer potrebbe ricoprire il ruolo di esterno di fascia, già occupato in carriera. Tre ipotesi valide e plausibili, e dubbio che verrà sciolto probabilmente soltanto all’ultimo minuto: come detto, il favorito ad oggi appare Bonifazi. Per quanto riguarda il reparto offensivo invece non sembrano esserci particolari ballottaggi: nessun dubbio sulla presenza di Ljajic e Belotti, con Edera nettamente favorito su Niang per fare da spalla al Gallo da subito.

LA PROBABILE FORMAZIONE DEL TORINO:

Torino (3-4-1-2): Sirigu; Nkoulou, Burdisso, Moretti; Bonifazi, Rincon, Acquah, Ansaldi; Ljajic; Edera, Belotti. All. Mazzarri

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ddavide69 - 4 mesi fa

    Il Milan le sta prendendo a dal Benevento. Ogni partita fa storia a sé, però è stata l ennesima occasione persa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 4 mesi fa

    Bene Edera e Bonifazi, spero no Molinaro e Acquah paura con Rincon al centrocampo, ma che ci vuoi fare, Cairo a gennaio dormiva, o era Donsah a dormire?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. davidegranata - 4 mesi fa

      Il centrocampo è il reparto più sottovalutato da cairo da sempre da quando ha il toro…e infatti facciamo sempre fatica a fare gioco a parte quando ripartiamo negli spazzi con le capacità dei singoli…per fare continuità di risultato e di gioco ci va un centrocampo buono e noi nn lo abbiamo quasi mai avuto…piuttosto 6 attaccanti ma…dai domani anche brutti ma risultato sarebbe una figata…peccato che abbiamo mangiato i punti con le veronesi se no a quest’ora saremo a difenderlo il 7 posto…ma meglio difenderlo o inseguirlo…? Dai toro…le ruvali sn cotte pure loro se facciamo risultato doma e nelle ultime due cn un pareggio cn la lazio per me ci bastano…! fvcg

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawn - 4 mesi fa

        sai che hai ragione, gli ultimi due anni do la colpa a miha col suo centrocampo inesistente ma alla fine e’ un reparto che e’ stato sempre sottovalutato.

        manca un ragioniere/geometra del centrocampo da una vita

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy