La probabile formazione del Torino: Mazzarri dà fiducia ai “soliti”

La probabile formazione del Torino: Mazzarri dà fiducia ai “soliti”

Il tecnico granata verso la conferma dell’undici che ha pareggiato con la viola

di Redazione Toro News

Si torna in campo, torna la Serie A e torna il momento delle probabili formazioni. Il Torino è atteso dall’impegnativo test di Marassi contro la Sampdoria di Giampaolo, un’altra sfida molto importante per i granata in ottica europea dopo quella della scorsa settimana contro la Fiorentina.

Per quanto riguarda i probabili undici granata che scenderanno in campo domani pomeriggio, in conferenza stampa Mazzarri ha fatto capire di essere intenzionato a confermare il 3-4-2-1 che ha pareggiato sabato scorso contro la viola. Tra i pali, dunque, ci sarà ovviamente Sirigu – che comanderà il trittico Izzo-Nkoulou-Djidji: altra chance in vista, quindi, per il difensore ex Nantes.

La probabile formazione della Sampdoria: Saponara dietro Caprari-Quagliarella

A solcare la fascia destra ci sarà l’inossidabile De Silvestri, mentre a sinistra – nonostante il ritorno tra i convocati di Ansaldi – dovrebbe trovare nuovamente posto Ola Aina, in vantaggio su Berenguer dopo la bella prova contro la Fiorentina. Cerniera di centrocampo affidata a Rincon e Meite, che dovranno sopperire al lavoro dei trequartisti Iago Falque e Baselli, ancora preferito a Soriano. Infine, davanti partirà di nuovo dal 1′ Andrea Belotti, nuova panchina per Zaza.

LA PROBABILE FORMAZIONE DEL TORINO

Torino (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Rincon, Meite, Aina; Iago Falque, Baselli; Belotti. All. Frustalupi.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BIRILLO - 2 settimane fa

    Bravo Andrea. Oggi l’hai meritata veramente. Grazie e continua così. Bello !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Hagakure - 2 settimane fa

    Mi raccomando, bracciamozze, abbassa i toni e continua farti prendere per il culo da Nicchi,Rizzoli e Trentalange.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. alètoro - 2 settimane fa

    A Mazzarri difetta certamente e assolutamente il coraggio se davvero si affida ancora all’undici granata che, a parte la staffetta sulla corsia di sinistra tra Berenguer e Ola Aina, ha ottenuto due deludenti pareggi sia s Bologna sia nello scontro diretto casalingo per un piazzamento europeo contro la Fiorentina la scorsa settimana.
    Se tale formazione fosse realmente confermata dal tecnico toscano, il sospetto personale, condiviso, a quanto leggo, da numerosi tifosi granata che non fosse stato avvisato preventivamente e quindi informato degli ingaggi last minute operati dalla Società di Zaza e Soriano diverrebbe, a questo punto, concreta certezza. A questo punto personalmente sono fortemente perplesso e sorge spontaneo il quesito se durante la scorsa estate Mazzarri e la Società si fossero realmente confrontati nel merito di tutte le operazioni di mercato. Se così non è stato, il loro rapporto è tristemente grottesco …
    Infatti, a distanza di circa due mesi e mezzo dal loro arrivo al TORO, accaduto alla vigilia del campionato, è oggettivo che entrambi hanno finalmente raggiunto una condizione assolutamente accettabile per cui, risulta certamente discutibile il ristretto spazio concesso a loro sino ad oggi dallo stesso Mazzarri.
    A mio parere, in particolare Zaza è una pedina fondamentale per l’attacco granata in quanto può giocare in coppia con Belotti con Iago Falque alle loro spalle nel ruolo di trequartista. Entrambi reduci da un biennio di esperienza nella Liga spagnola, Zaza e Soriano sono tornati nel nostro massimo campionato coltivando la legittima ambizione di tornare a indossare la maglia azzurra dopo aver disputato gli Europei nel 2016 con la stessa Nazionale. In particolare un ulteriore esclusione dall’undici titolare rischia di creare frustrazione psicologica nell’attaccante lucano, il quale, ribadisco, è assolutamente meritevole di giocare nella formazione titolare sin dal pomeriggio odierno a Genova contro la Sampdoria.
    Personalmente farei subentrare Soriano nel corso della ripresa in quanto, smanioso di giocare contro la sua ex squadra, è necessario che accumuli minutaggio per essere al top della condizione entro breve tempo.
    Nella sostanza, ritengo, che sia oramai necessario che il TORO svolti definitivamente e scenda in campo a Marassi con la consapevolezza che l’unico risultato funzionale all’accesso all’Europa League della prossima stagione contro una rivale diretta è esclusivamente la vittoria. Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13964520 - 2 settimane fa

    quello che noto è che con i ricordi e con i filmati di you tube non si segna….a volte i giocatori si spengono…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. SiculoGranataSempre - 2 settimane fa

    È una buona squadra e vi dico migliore di fiorentina e samp.
    Ad oggi l’anello debole e la fascia di Lollo che sta attraversando un momento no, oltre ovviamente al caso Gallo. Mi auguro che Ansaldi sia pronto e che a Belotti arrivi qualche cross. Ieri su YouTube ho rivisto i gol 2016-17 del nostro capitano. Quando qualcuno dice che è un giocatore da serie B, vada a vedere per rinfrescarsi la memoria chi è il Gallo. Guardate attentamente le azioni dall’inizio alla fine e poi ditemi cosa notate. FVCG sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14010151 - 2 settimane fa

    Poi guardala un’altra volta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 2 settimane fa

      Amico, se se ne accorge che e’ del toro…. il cuore lo ha e noi gli vogliamo bene…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-14071465 - 2 settimane fa

    Con questo modulo non andiamo da nessuna parte. Belotti è da solo. Per me bisogna giocare con Belottti e Zaza e Iago alle loro spalle. 3-4-1-2. X adesso hanno segnato solo i centrocampisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Leo - 2 settimane fa

    E’ la migliore formazione possibile, giocando con 3 dietro.
    L’alternativa sarebbe quella di giocare dietro in 4 (sacrificando Izzo o Djidji), con De Silvestri e Ola Aina sulla linea della difesa assieme a Nkoulou e, appunto, a uno tra Izzo e Djidji.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 2 settimane fa

      Senza lo scugnIZZO ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. BIRILLO - 2 settimane fa

    Il gallo deve guardare la curva. La curva deve chiamarlo e lui deve sorridere e giocare. Guardaci gallo, guarda la tua maglia………. Segna !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 2 settimane fa

      Guarda la maglia che indossi…. E’ la maglia granata… quella del TORO !….. guardala e riguardala…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BIRILLO - 2 settimane fa

        .. La idossava Valentino Mazzola… Aderiva svolazzando ad una farfalla…Gigi…Meroni…..
        Pupi e Ciccio le usavano anche da federa del cuscino. Bruno diventava verde e ne rompeva due a partita, usava quelle bianconere a strappo in toilette. Gigi volavano zig e zag oltre ogni difensore, che profumo quei dribbling. una medium e composta quella di Ferrante…come la vorrei ora in questo campo, in questa squadra… Andrea…. senti la tua maglia……E’ amore e gloria…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ACT1906 - 2 settimane fa

          Grande Birillo questo è il senso questo cazzo bravo bravo e ancora bravo
          FORZA TORO!!!!
          FORZA CAPITANO!!! Portaci in Europa

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BIRILLO - 2 settimane fa

            Il Toro e’ amore e storia, smarrimento e delusione. Il Toro e’ troppo.. Il Toro e’ sempre con noi, si vince e si perde. Pero’ c’e’ sempre. Sempre !

            Mi piace Non mi piace
        2. Marchese del Grillo - 2 settimane fa

          Grande Birillo, commovente, però alla fine ci rigiriamo sempre nel passato, come braciole nel sugo, tra la storia e i ricordi di un calcio che non esiste più, e noi dobbiamo ficcarcelo in testa. Quelli che scendono in campo oggi se ne fottono dela maglia e della storia.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BIRILLO - 2 settimane fa

            Che ci posso fare Marchese… anche io mi inc.zzo se abbiamo lacune e ci mancano giocatori per essere già competitivi a livello…Inter e Napoli per esempio…. Poi però subentra qualcosa. La stessa cosa che anche dopo una sconfitta in serie b mi portava a riandare allo stadio o davanti alla tv. Non mi accontento e critico spesso la società, però… A me essere e amare il Toro da tanto tanto. Ciao. Oggi sosteniamoli !!!

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy