La probabile formazione del Torino: Mazzarri verso la conferma collettiva

La probabile formazione del Torino: Mazzarri verso la conferma collettiva

Verso il match / Il tecnico granata non appare intenzionato a modificare l’undici di partenza: conferma in blocco, ma c’è l’insidia Ljajic per Berenguer

di Federico Bosio, @fedebosio19

Domani pomeriggio il Torino tornerà in campo, a Marassi contro la Sampdoria, per quello che è un incontro dal peso specifico particolarmente importante in questa fase della stagione granata: in vista di questo match, il tecnico Mazzarri ha fornito indicazioni non da poco nella conferenza stampa di questo pomeriggio relativamente alla formazione che scenderà in campo contro i blucerchiati. Senza sbilanciarsi eccessivamente, l’allenatore granata ha però voluto partire da alcuni principi chiave, fondamentali; per prima cosa: “Chi mando in campo deve garantirmi novanta minuti. Prima voglio vedere se un giocatore ha i novanta minuti nelle gambe. Se no, se ci sono altri giocatori pronti, utilizzo loro”.

Discorso che sembra riguardare, ancora una volta, sia Belotti che Ansaldi. Sul laterale è infatti arrivata la conferma: “Sinceramente al momento non li ha. Lui è uno di quelli che col passare del tempo mi deve garantire molto, quindi ci tengo a recuperarlo in modo graduale, affinchè non abbia ricadute.”. Un Torino che dovrebbe però scendere in campo continuando a vestire lo stesso modulo di base, il 4-3-3, e che dunque vedrebbe rimandato ancora una volta l’utilizzo della difesa a tre dal principio dell’incontro. Una formazione che appare indirizzata verso la conferma in blocco dell’intero undici schierato nelle ultime tre giornate. Di fronte a Sirigu dunque spazio all’esperienza con De Silvestri e Molinaro sulle corsie, N’Koulou e Burdisso come coppia centrale.

LEGGI: Mazzarri pre Sampdoria-Torino: “No acquisti? La rosa dà garanzie, chi c’è va gestito”

Trittico di centrocampo composto ancora una volta da Obi e Baselli ai lati di Rincon. In attacco, Iago Falque e Berenguer a sostegno di Niang. E proprio in questo reparto c’è forse il dubbio di formazione maggiore in casa Torino, con il ballottaggio tra l’ex Osasuna ed un Ljajic ormai completamente recuperato ma ancora mai in campo con il nuovo tecnico: Finora Berenguer ha fatto bene, ma non è detto che sia sempre titolare. Adem è come gli altri: è rimasto – e finalmente il calciomercato è finito, così tutti pensano solo al campo – si è allenato bene, ora facciamo la rifinitura e vediamo chi gioca domani”. Il favorito al momento resta lo spagnolo, con il serbo che però lo insidia.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI SAMPDORIA-TORINO:

Torino (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Baselli, Rincon, Obi; Falque, Niang, Berenguer (Ljajic)

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Max63 - 10 mesi fa

    Penso sia corretta l’analisi è l’indirizzo dell’allenatore.Belotti Liajc Ansaldo Edera saranno utili a partita in corso con tutto quello che oggi possono dare. Vuol dire avere alternative importanti. Domani si vince

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Michele Nicastri - 10 mesi fa

    Vedrei bene un turno di riposo Molinaro, con tutto l’impegno e la professionalità che bisogna riconoscerli, purtroppo da segni di usura e stanchezza. Berenguer terzino sinistro no? In Spagna ha fatto almeno 10 partite in quella posizione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13746076 - 10 mesi fa

    Sarà … Ma la vedo dura, felice di sbagliare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. FVCG'59 - 10 mesi fa

    Vedrei bene Burdisso, Rincon e Berenguer in panca, sostituiti da Bonifazi/Moretti, Acquah e Ljajic: dobbiamo vincere, per continuare a sperare, non c’è altro risultato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Junior - 10 mesi fa

    A parte il centrocampista, non ci serviva molto di più. Se Mazzarri mette i giocatori nelle giuste posizioni, e mi pare dagli ultimi risultati il raziocinio c’è, possiamo giocarcela.
    Vi dico non m aspetto miracoli, La Rosa è quella e non è male, ma finalmente è probabilmente abbiamo un Ansaldi più duttile, un Gallo rientrante e soprattutto un Niang che forse si è svegliato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lightyear - 10 mesi fa

      Chi è questa Rosa? :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maraton - 10 mesi fa

        la gattamorta 😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Junior - 10 mesi fa

          Ottimo spirito

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy