Lazio-Torino 0-0: se non ora, quando?

Lazio-Torino 0-0: se non ora, quando?

Al break / La squadra di Mihajlovic gioca un gran primo tempo di personalità e impone la sua partita ai biancocelesti, in 10 per il rosso a Immobile: manca solo il gol

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Il Toro è vivo, e ci tiene a sottolinearlo nella trasferta delicatissima e difficile contro la Lazio quinta in classifica. All’Olimpico di Roma i granata tengono benissimo il campo e hanno le occasioni più ghiotte del match. A una squadra che gira e mette in difficoltà la lodata ditta di Inzaghi, ora, manca solo una cosa: i gol per compiere l’impresa. E il tutto è reso più facile dall’inferiorità numerica dei biancocelesti, per l’espulsione comminata ad Immobile a causa di una testata a Burdisso.

Nel pre-gara Mihajlovic sorprende tutti. Alla conferenza della vigilia aveva promesso qualche sorpresa, e il sacrificato eccellente è Adem Ljajic (al suo posto Berenguer), che in distinta non figura neanche in panchina – alcune indiscrezioni parlano anche di uno screzio con il tecnico, ma la versione ufficiale è un virus intestinale. Non è da sottovalutare neanche il rientro – questo previsto – di Mirko Valdifiori davanti alla difesa

E si capisce in fretta per cosa l’ex Empoli è stato richiamato nell’undici titolare. Verticalizzazioni veloci e precise, che consentono al Torino di giocare spesso fronte alla porte e di spaventare una Lazio spesso troppo lunga: il primo a provarci è Belotti, che coglie un palo da posizione defilata dopo un ottimo scambio con Iago Falque. Ma la Lazio risponde subito: i granata si fanno sorprendere in contropiede 4 vs 3 e N’Koulou è costretto al salvataggio in extremis su Immobile. Segnali interessanti invece da parte di Rincon nella sua nuova posizione da mezzala, spesso non a proprio agio con palloni da giocare in spazi ristretti: il venezuelano mostra però la capacità di farsi trovare due volte nel posto giusto al momento giusto, ma per due calcia alto dal limite dell’area.

Ma l’occasione migliore per i granata arriva al 24′, quando l’inserimento di Molinaro sul possesso di Iago è da applausi: il suo interno, leggermente in allungo, gira troppo e soffia sul fianco sbagliato della porta di Strakosha. Il Toro tiene il campo con personalità, e non demerita nulla sul campo di una delle migliori squadre del campionato: anche l’osservato speciale Berenguer mostra di non difettare di personalità, tentando l’iniziativa personale e dialogando con discreti risultati con Molinaro e Baselli. Solo nel finale la Lazio esce dalla propria metà campo, con Luis Alberto e Immobile che spaventano Sirigu; il portiere prima respinge una punizione velenosa e poi vede il pallone infrangersi sul palo.

Il thiller vero, però, arriva nel recupero. Giacomelli viene richiamato al VAR: tutti pensano sia a causa di un tocco con il braccio di Iago Falque in area. Il direttore di gara invece espelle lo stesso Immobile per una testata a Burdisso. Si va così negli spogliatoi, con il punteggio in pari ma il conto degli uomini a favore dei granata. E a questo punto i granata non possono non credere nell’impresa.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vittoriogoli_694 - 1 anno fa

    Sará un caso maxsenza Niang é Lialijc vediamo un altro toro.
    Spiace per Lialijc che é realmente talentoso ma troppo spesso spegne la luce e giochiamo con uno in meno.
    Per Niang non spreco parole credo si un gran atleta è un giocatore di calcio scarso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. TORONAPOLETANO76 - 1 anno fa

    Grandissimo Berenguer lo dicevo che nel 4-3-3 faceva la differenza, speriamo bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. TORONAPOLETANO76 - 1 anno fa

    Incredibile in 10 ci stavano segnando e attaccano e Molinaro già stava facendo la frittata e continuiamo a non centrare la porta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. TORONAPOLETANO76 - 1 anno fa

    Alla prima occasione gli da rigore e equilibra i rossi! Vediamo se siamo così polli ma da, questi mi aspetto tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13693832 - 1 anno fa

    se davvero riusciamo a Non vincere stasera siamo davvero ridicoli indipendentemente da quello che è successo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TORONAPOLETANO76 - 1 anno fa

    Comunque 5 azioni gol un palo e tutti fuori dallo specchio, non segniamo mai! Incredibile, comunque con Berenguer nel suo ruolo almeno giochiamo più a calcio, bene anche Valdifiori! È Baselli sembra ispirato. Belotti totalmente irriconoscibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Oni - 1 anno fa

    rigore c’è espulsione da arancione quantomeno dai rigore e sbattilo fuori o non dare niente e basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TORONAPOLETANO76 - 1 anno fa

      Sono d’accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Golfo - 1 anno fa

      non sempre vengono fischiati e soprattutto a noi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. TORONAPOLETANO76 - 1 anno fa

    Non c’era ne il rigore (ma cazzo chiudete le braccia!) Ne l’espulsione esagerata che ora speriamo non ripetiamo noi vero Nkoulou? Basta cazzate e vinciamo la partita altrimenti Mihajlovic a casa davvero!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. marco2573 - 1 anno fa

    Espulsione sacrosanta, così come il rigore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13693832 - 1 anno fa

    Sono assolutamente d’accordo andava ammonito E comunque se non ci avessero dato a noi un rigore Così ci saremmo arrabbiati però Speriamo di approfittare di questo errore arbitrale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Flower17 - 1 anno fa

    Giochiamo bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Orson - 1 anno fa

    Sono un granata ma anche uno sportivo vero: l’espulsione non c’era.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Golfo - 1 anno fa

      io sono granata vero, l’espulsione c’era reazione antisportiva, non dire cazzate “sportivo”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. giancasortor - 1 anno fa

      Mi spiace contraddirti ma l’espulsione ci sta tutta,Immobile a volontariamente colpito con una testata Burdisso fortunatamente sfiorandolo solo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. prawn - 1 anno fa

      stai scherzando vero? gli ha dato una testata, ma a te sembra normale?

      solo perche’ non gli hanno dato un rigore? e’ malato di mente ciro, che si dia una calmata.

      dal replay si vede che la testa di burdisso si muove proprio quando riceve il colpo, mica ha fatto finta.

      il rigore chissenefrega, c’e’ la VAR, piu’ di quello. Iago mica si poteva spostare

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy