Lazio-Torino 1-3, l’analisi dei gol: Edera, che personalità. Ma quell’errore di Belotti…

Lazio-Torino 1-3, l’analisi dei gol: Edera, che personalità. Ma quell’errore di Belotti…

Il gol di Berenguer è un saggio di velocità e scaltrezza, quello di Rincon pura potenza fisica

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

CORSA E FURBIZIA

Berenguer salta Parolo e vede il corridoio per crossare, ma il suo passaggio viene respinto da Bastos. Sul tap-in però ci arriva prima lo spagnolo
Berenguer salta Parolo e vede il corridoio per crossare, ma il suo passaggio viene respinto da Bastos. Sul tap-in però ci arriva prima lo spagnolo

Il Torino ritrova la vittoria, e lo fa nel miglior modo possibile: frantumando un tabù lungo 23 anni, e soprattutto battendo una delle sorprese del campionato, la Lazio, nella propria casa. Una vittoria figlia dell’intraprendenza granata, e anche di alcune scelte vincenti da parte di Mihajlovic: su tutte, quella di inserire Berenguer spedendo Ljajic in tribuna (leggi qui), e naturalmente anche lo spostamento di Rincon mezz’ala destra. Ma vediamo, nel dettaglio, come sono nati i gol della sfida dell’Olimpico.

Il vantaggio granata arriva al 9′ della ripresa, ed è tutto di Alejandro Berenguer. Lo spagnolo s’invola sulla sinistra, inseguito a fatica da Parolo e Bastos. Arrivato in area, l’esterno ex Osasuna rientra sul destro, e con un gran movimento elude la marcatura di Parolo, trovando però le respinta di Bastos, che nel frattempo aveva raddoppiato. Sul rimpallo, però, Berenguer è ancora una volta il più veloce, e senza pensarci due volte scarica un diagonale preciso sul palo opposto su cui Strakosha non può arrivare. Due gli elementi degni di nota, oltre alla bella conclusione: prima di tutto, la grande sgroppata sulla fascia che ha scombussolato l’assetto laziale, e in seconda battuta il movimento a rientrare che beffa Parolo e che libera lo spazio al passaggio poi rimpallato da Bastos. Berenguer bravo e fortunato.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 1 anno fa

    Belotti è il più forte giocatore che abbiamo avuto nell’ultimo ventennio… e lo ritroveremo molto presto… forza Andrea!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Michele Nicastri - 1 anno fa

    Il gol di Edera e’ quasi identico al primo dei suoi due gol in Youth League contro il Seneca. Spettacolare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. robert - 1 anno fa

    Belotti da migliore giocatore del Toro è diventato il peggiore.Non ha ancora capito che indietreggiando spreca troppe energie e perde spesso palla.Questo gli provoca mancanza di lucidità in fase di realizzazione finale.Se non capisce queste cose qualcuno lo dovrà redarguire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 1 anno fa

      belotti E’ il MIGLIOR GIOCATORE del TORO: per cuore, grinta, voglia, potenza.
      aspettiamo a buttarlo giù dalla torre.
      è un patrimonio di tutti noi: di quelli che hanno visto le rincorse di CICCIO, i suoi colpi di testa, il suo spendersi in rincorse disperate perchè il TERMINATOR GRANATA di tutti i tempi, la LEGGENDA VIVENTE (in poche parole PUPI) e tutta la squadra potessero beneficiarne.
      nel giovane GALLO io rivedo una squadra antica, uno spirito ormai anacronistico, ma radicato in chiunque abbia un’anima GRANATA, in lui rivedo un bambino che quando segna tocca il cielo con un dito, per ricordarci che da lassù LORO CI GUARDANO :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. judas - 1 anno fa

        mamma mia Maraton, leggendoti mi sono venuti i brividi!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maraton - 1 anno fa

          hahahahaha……
          grazie, ma è quello che sento quanto vedo il TORO e quando vedo un ragazzo dalla faccia pulita che si fà un mazzo tanto in campo.
          e mi sà che non sono il solo :-)

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy