Lazio-Torino: Peres arruolabile, ma Zappacosta cerca riconferme

Lazio-Torino: Peres arruolabile, ma Zappacosta cerca riconferme

Verso Lazio-Torino / Il brasiliano è in gruppo da lunedì e dunque si candida per la partita contro i biancocelesti

Tornato in gruppo ad inizio settimana, Bruno Peres si candida di fatto per una convocazione – e magari per un maglia da titolare – nel match contro la Lazio di domenica pomeriggio: il brasiliano ha infatti bruciato le tappe, ed sta lavorando con i compagni granata in Sisport per ritrovare la forma migliore. Se non venisse rischiato dal 1′ contro i biancocelesti, visto il rischio di una ricaduta, ecco che allora Davide Zappacosta verrebbe nuovamente schierato sull’out di destra.

L’ex orobico – in questo caso – potrebbe dunque avere un’altra chance per mostrare il suo valore: acquistato per poco più di 5 milioni in estate, l’esterno ex Atalanta non ha ancora ingranato come ci si attendeva, dimostrandosi ancora un po’ troppo timido in fase di possesso. Tuttavia, la giovane età e l’ottima tecnica del classe ’92 fanno ben sperare, e a Roma – se scelto da Ventura nel caso non venisse rischiato Bruno Peres – avrà un’altra occasione per mostrare il suo indiscutibile valore, magari impreziosendo la sua gara con le giocate chiave (gol ed assist) a cui aveva abituato lo scorso anno a Bergamo. Sulla sua fascia, il laterale destro si troverà con tutta probabilità a duellare con Lulic (o Radu): un avversario non semplice, ma che se preso in velocità può essere invitato con discreta frequenza al fallo, peculiarità non proprio positiva del centrocampista bosniaco.

Tuttavia, siamo solo a giovedì, e Ventura ha ancora tempo per scegliere gli uomini più azzeccati per un match tanto delicato: Peres è recuperato, ma Zappacosta scalpita per regalare una gioia ai suoi nuovi tifosi. All’allenatore ligure l’ardua scelta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy