Lazio-Torino, una classica della Serie A

Lazio-Torino, una classica della Serie A

Domenica si giocherà il cinquantacinquesimo Lazio- Torino nella massima serie. Il bilancio è favorevole ai padroni di casa con 18 vittorie biancocelesti, ben 26 pareggi e 10 dieci affermazioni granata.
L’ultima risale al novembre ’93, maturata grazie alle reti di Boksic per i locali, di Silenzi su rigore e Gregucci

Commenta per primo!

Domenica si giocherà il cinquantacinquesimo Lazio- Torino nella massima serie. Il bilancio è favorevole ai padroni di casa con 18 vittorie biancocelesti, ben 26 pareggi e 10 dieci affermazioni granata.
L’ultima risale al novembre ’93, maturata grazie alle reti di Boksic per i locali, di Silenzi su rigore e Gregucci (attuale allenatore del Vicenza) nel finale, a completare la rimonta della squadra allora allenata da Mondonico.

I capitolini in questa stagione hanno raccolto sinora 31 punti (più i 3 della penalizzazione), frutto di 9 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte e sono in lotta per un piazzamento in Champions League. Tra le mura amiche hanno raccolto 16 punti, quindi un bottino inferiore a quanto conquistato in trasferta.
Tommaso Rocchi, a segno 9 volte, guida il quinto attacco del campionato a rete in 33 occasioni, con 11 giocatori differenti.
Il fiore all’occhiello del campionato laziale è senza dubbio la rotonda vittoria nel derby di dicembre, l’ultima in ordine di tempo all’Olimpico. Un 3 a 0 che ha annichilito la Roma, seconda forza del nostro torneo, firmato da Ledesma, Oddo su rigore e Mutarelli.

La porta difesa da Peruzzi (in forse per domenica, al suo posto è pronto Ballotta) nel girone di ritorno è ancora imbattuta. L’ultima rete subita è relativa infatti all’ultima giornata d’andata ed è stata siglata da Cozza del Siena, proprio all’Olimpico.
L’ultima vittoria granata in trasferta risale invece alla 16° giornata grazie alla doppietta messa a segno da Rosina ad Ascoli.
Per Zaccheroni infine, allenatore della Lazio nel 2002, il bilancio da avversario contro i biancocelesti è in perfetta parità: 4 vittorie, 4 sconfitte e 6 pareggi. Da ricordare il roboante 4-4 dell’ottobre ’99, quando guidava il Milan campione d’Italia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy