Le pagelle di Ascoli-Torino

Le pagelle di Ascoli-Torino

COPPOLA  5   Senza aver toccato un solo pallone, ha già compiuto un errore decisivo, e sono passati solo tre minuti nel suo primo campionato granata; peggio non poteva iniziare. Purtroppo per lui (per la sua valutazione), ma per fortuna (o merito) del Toro, non ha neppure occasioni per riscattarsi. Non oggi; ma ne avrà

DARMIAN  6   Sembra il più solido…

COPPOLA  5   Senza aver toccato un solo pallone, ha già compiuto un errore decisivo, e sono passati solo tre minuti nel suo primo campionato granata; peggio non poteva iniziare. Purtroppo per lui (per la sua valutazione), ma per fortuna (o merito) del Toro, non ha neppure occasioni per riscattarsi. Non oggi; ma ne avrà

DARMIAN  6   Sembra il più solido e concentrato del pacchetto arretrato, questa sera. Si sgancia in avanti con moderazione ma la sua timidezza non é eccessiva: si può dire, visti gli allenamenti, che pare quello che più fedelmente segue le indicazioni del tecnico   

GLIK  5   Anche lui non poteva iniziare peggio, facendosi superare da un collega difensore (e il polacco fra i due é il più alto). Dopodiché, vale per lui il discorso fatto per Coppola, ossia mancano le opportunità per mostrare quanto vale perché gli avversari lo stimolano ben poco

OGBONNA  5,5   “Svagato”, come si dice spesso quando si giudicano i calciatori; non protagonista di alcun errore decisivo, anche perché l’Ascoli punge poco o nulla. Ma con il pallone fa infuriare Ventura più di chiunque altro, oggi; il caldo opprimente certo non aiuta nessuno, neppure lui

PARISI  5   Male nel primo tempo, specie con la palla tra i piedi ossia nella condizione in cui dovrebbe far vedere le cose migliori; molti palloni sparacchiati via come capita, ci si aspetta ovviamente che ritrovi la condizione perché non é certo dopo una giornata che si possono dare giudizi

VERDI  7   Possiamo dire che, dopo una sola partita, abbia già combinato più cose (potenzialmente) decisive del compianto predecessore sloveno? Probabilmente sì. Cross perfetti, tiri in porta che entrano per sfortuna e non per imprecisione, batte bene anche i calci piazzati (corner e punizioni). D’accordo, non “bruciamolo”; ma godiamocelo, potrebbero dire i tifosi…

BASHA  6   In campo un po’ a sorpresa, ma a ragione: polmoni e fosforo, nel primo tempo é più regista lui di Iori. Impressiona bene poi cala un po’ alla distanza

IORI  5,5   Un passo indietro rispetto alle prime prove stagionali, in cui aveva davvero guidato il gioco dando l’impressione che il Toro avesse finalmente trovato un leader a centrocampo. Stasera é in ombra, la speranza é che le doti siano solo momentaneamente appannate

GUBERTI  5   Beccato, e pure insultato, dai suoi vecchi tifosi ascolani, prova ad accendersi ma non ci riesce quasi mai; non abbastanza rapido, non abbastanza cattivo, non abbastanza ispirato. Ventura dimostra di guardare il campo e non il nome togliendo lui anziché Verdi (st 13′ Oduamadi 7  Si propone sempre ma ci vuole un po’ perché i compagni lo prendano in considerazione, chissà perché. Enorme merito di regalare tre punti all’esordio, e pensare che lo tacciano di imprecisione e scarsa freddezza)

EBAGUA  5,5   Abbastanza spaesato, fa meno lavoro di squadra di Bianchi contrariamente a quelle che dovrebbero essere le caratteristiche individuali. Primo tiro in porta, un bel tuffo su cross del capitano; secondo, un ottimo anticipo con cui sfiora il pari. Ma non basta (st 16′ Antenucci 5  Abbastanza fuori dalla manovra, egoista in un paio di circostanze, non bene)

BIANCHI  6,5   Nel primo tempo fa sponde precise, scatti e tagli indovinati, per aprire la ripresa addirittura con un cross (preciso pure quello) per il partner d’attacco. Ce la metta tutta, insomma, e anche di più; ma compie un errore grave sotto porta, dopo essersi proposto bene. Nel solco dei buoni tocchi e della buona partecipazione al gioco di squadra anche l’appoggio a Verdi nell’azione del rigore, che poi trasforma alla perfezione; conclude con un colpo di tacco che porta al gol-vittoria. E di solito a entrare in forma ci mette un po’… (st 49′ Sgrigna ng)

All. VENTURA  6,5   Il gol preso può solo farlo arrabbiare. Poi, il suo Toro costruisce una quantità considerevole di occasioni da rete, senza subire praticamente più nulla dall’avversaria; ciononostante, non sempre la rapidità e l’automatismo dei movimenti sono quelli che si vorrebbero vedere, e inoltre bisognerà testarsi contro avversari più temibili. Ma la base c’é tutta

Arb. CIAMPI  6   Lasciar trascorrere tre minuti per far battere un calcio di punizione, non riuscire comunque a gestirlo (minuto 37, barriera comunque a 7 metri) nonostante due cartellini, e non concedere neppure un istante di recupero dopo tutto questo, non sarà un errore decisivo ma neppure depone a favore della propria lucidità. Per il resto é preciso, vede bene sul rigore, difficile se non impossibile capire che la palla di Bianchi dopo 2′ era dentro, giusto anche il doppio giallo a Gazzola

ASCOLI
GUARNA 6,5
ANDELKOVIC 6,5 (st 27′ Gazzola 4)  FAISCA 5,5  PECCARISI CIOFANI 5,5
PARFAIT 6  PEDERZOLI 6,5  DI DONATO 6
BERETTA 5,5 (st 22′ Soncin 5,5)  SBAFFO ROMEO 6 (st 16′ Papa Waigo 6)
All. CASTORI 6

(foto M.Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy