Le pagelle di Inter-Torino: retroguardia super, per una super vittoria

Le pagelle di Inter-Torino: retroguardia super, per una super vittoria

Le pagelle di TN / L’attacco granata non punge fino all’ultimo secondo, quando da corner nasce il gol partita

Gara con un tema fisso: l’Inter tiene il possesso palla e il Toro aspetta cercando di ripartire. Nella fase difensiva veramente poche distrazioni, sull’altro versante pochissimi brividi per Handanovic. Fino all’ultimo secondo, quando Moretti regala ai granata una vittoria storica.

ECCO LE NOSTRE PAGELLE DEI GRANATA:

PADELLI 6: nel soporifero primo tempo risponde presente le poche volte che è chiamato in causa. Mette i pugni in apertura di ripresa su Podolski, poi rimane spettatore della sterile pressione interista.

MAKSIMOVIC 6: chiusura determinante su Palacio alla mezzora, poi provoca un mezzo infarto ai tifosi granata sul finire di prima frazione con un passaggio indietro che regala a Podolski una palla d’oro non sfruttata dal tedesco. Un risentimento alla coscia destra lo costringe alla resa (36′ st BOVO sv).

GLIK 6: tiene sempre d’occhio Icardi, che ogni tanto gli prende un po’ di spazio, senza riuscire però a liberarsi mai del tutto della sua marcatura.

MORETTI 7: Palacio prima e Shaqiri poi sono sotto la sua attenta difesa e combinano molto poco. Il tocco sotto porta che vale la vittoria è da attaccante vero. IL MIGLIORE

DARMIAN 6: qualche amnesia in fase difensiva più del solito, soprattutto all’inizio. Poi prende le misure e prova anche a spingere un po’, ritornando sui suoi alti standard di rendimento.

BENASSI 6.5: tira fuori una prestazione di personalità, fatta di lotta e inserimenti spesso pericolosi. Giovane ritrovato.

GAZZI 6: ogni tanto si perde Kovacic che gli taglia alle spalle quando nel primo tempo agisce dietro Icardi, ma è poca cosa rispetto alla quantità e lucidità che garantisce con costanza.

FARNERUD 5.5: gli manca lo spunto quando gli si apre la porta dal limite ad inizio gara, occasione che non gli si presenterà più (st 21′ EL KADDOURI 6: il suo ingresso passa quasi inosservato, fino al corner da cui arriva il gol vittoria).
 
MOLINARO 6: qualche discesa sulla sinistra, ma come al solito di poca sostanza. Dietro comunque non perde mai di vista Podolski prima e Shaqiri poi che entrambi si allargano molto e D’Ambrosio che sale spesso a spingere.

QUAGLIARELLA 5.5: tiene qualche pallone per far respirare la squadra, anche se non riesce a spezzare molto il monologo nerazzurro. Il velo sul contropiede nel finale di primo tempo grida ancora vendetta. Vede poco la porta allora si mette di più al servizio dei compagni, creando davvero poco. IL PEGGIORE

MARTINEZ 5.5: solita scheggia veloce ma poco incisiva. L’unico tiro verso la porta è un colpo di testa da corner appena prima di uscire (13′ st MAXI LOPEZ 6: entra con la grinta giusta e riesce finalmente a tenere qualche pallone spalle alla porta. In zona pericolosa si vede poco, grida vendetta l’assist sballato a Quagliarella nel finale, ma la spizzata sul corner-vittoria gli vale l’assist).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy