Le pagelle di Lazio-Torino 3-0: si salva Bruno Peres, tracollo difensivo

Le pagelle di Lazio-Torino 3-0: si salva Bruno Peres, tracollo difensivo

Le pagelle di TN / In mezzo Baselli il più positivo, ma predica nel deserto. Belotti, il più pericoloso davanti, esce dopo un’ora. Male Quagliarella

14 commenti
pagelle Bruno Peres Lazio-Torino

Non guarisce dal mal di trasferta il Torino, che cade pesantemente all’Olimpico di Roma contro la Lazio: 3-0 il risultato finale, con la rete di Lulic e la doppietta di Felipe Anderson. Per la prima volta in stagione, soprattutto, non si è visto un accenno di reazione da parte dei ragazzi di Ventura, in partita per un’ora, ma che hanno mollato del tutto dopo il secondo gol. C’è poco tempo per riassestarsi, mercoledì arriva il Genoa.

DI SEGUITO LE CONSUETE PAGELLE DI TN

PADELLI 5: Poco impiegato nella prima frazione, non gli riesce il miracoloso colpo di reni sul gol di Lulic, ha però la colpa di farsi trovare già praticamente seduto. Sulla seconda marcatura della Lazio avrebbe potuto chiudere maggiormente lo specchio in uscita. Incolpevole sul terzo gol.

BOVO 5: Preciso in impostazione, condivide però le responsabilità sul primo gol biancoceleste. Bravo al 67′ a impedire a Klose di concludere a rete, ma si fa sorprendere in velocità da Felipe Anderson in occasione del 2-0 della Lazio.

GLIK 5: Il capitano è partecipe delle colpe di una difesa che lascia liberi Klose e Lulic di scambiare nei pressi dell’area piccola nel primo tempo. In ritardo anche sull’attaccante tedesco, con quest’ultimo che lo anticipa e serve un indisturbato Anderson per il 2-0. In occasione del terzo gol il Torino è già uscito dal campo.

MORETTI 5.5: Rischia grosso al 17′ quando si fa soffiare la sfera sulla linea di fondo di Milinkovic-Savic. Tutte le reti passano dall’altra parte, in generale sbaglia poco o nulla.

Molinaro in Lazio-Torino pagelle
Molinaro in Lazio-Torino

PERES 6: L’infortunio è decisamente alle spalle, e si vede. Nel primo tempo il brasiliano è il migliore dei suoi, il più pericoloso davanti, anche se talvolta esagera nelle sue scorribande. Rimane l’unico che dà la sensazione di poter saltare l’uomo, anche se dietro non assicura la copertura necessaria. Sua l’unica conclusione verso la porta di Marchetti.

ACQUAH 5: Parte con la solita esplosività, ma nel corso del primo tempo fatica a costruire trame fluide di gioco e la prestazione opaca si prolunga nella seconda frazione. Ancora una volta delude da titolare. (Dal 61′ BENASSI 5.5: fatica a rimettere insieme un centrocampo sfilacciato)

VIVES 4.5: Encomiabilmente in campo nonostante la lombalgia di venerdì, scende in campo con il freno a mano tirato, entrando poco nella manovra granata. Viene salvato da Bovo dopo un brutto retropassaggio che stava regalando al 67′ un gol alla Lazio, mentre si perde Milinkovic-Savic (su un rilancio di Marchetti!) nella prima sponda che permettere ai biancocelesti di mettere la seconda firma sull’incontro. (Dal 72′ PRCIC sv )

BASELLI 5.5: Il talento di Manerbio mette in mostra alcune giocate di talento cristallino, soprattutto nella prima frazione, ma non trova collaborazione. Secondo tempo meno brillante: dà la sensazione di poter creare qualcosa, ma gli manca costantemente un appoggio da parte dei compagni, e ciò lo demoralizza.

MOLINARO 5.5: Chiude benissimo la diagonale al 30′ e impedisce a Basta di andare a battere a colpo sicuro. Si spinge poco in fase offensiva, qualche cross pericoloso, ma niente che possa seriamente impensierire gli uomini di Pioli. Dal suo lato, ad ogni modo, i biancocelesti sono meno pericolosi.

Baselli in Lazio-Torino pagelle
Baselli in Lazio-Torino

BELOTTI 6: Entra in campo molto determinato: lotta e sgomita come al suo solito, sembra ritrovarsi sempre più negli schemi di Ventura. Nell’ora che passa in campo è l’unico che sembra avere la possibilità di far male alla Lazio. (dal 61′ MAXI LOPEZ 5.5: sponde e lavoro sulla trequarti, ma manca in fase realizzativa)

QUAGLIARELLA 4.5: Ci si aspettava di più dalla partita dell’attaccante campano, raramente nel vivo della manovra e spesso impreciso quando si tratta di servire i compagni o di puntare la porta. Nonostante anche oggi abbia giocato 90′, il suo ruolo da titolare dovrebbe essere rimesso in discussione.

clicca qui per leggere le pagelle della Lazio a cura di cittaceleste.it, con noi partner del circuito GazzaNet

14 commenti

14 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrew - 1 anno fa

    SCUSATE PRCIC NON PRECISO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Andrew - 1 anno fa

    Dimenticavo, forse ho visto un’altra partita, ma preciso é un giocatore di calcio? Complimenti per il tesseramento tempestivo! Un vero centrocampista con piedi normali, perché buoni é troppo, no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Andrew - 1 anno fa

    incomprensibili le sostituzioni di acquah e belotti!!! Lasciando in campo inutilita’ come quagliarella e vives! Un po di coraggio mister!
    Purtroppo sento che faremo pochi punti nelle prossime 4/5 partite per fortuna abbiamo fatto punti prima! Direi che siamo sempre il solito
    TORO! Inconcepibile non sentirsi toro contro squadre che non hanno nessu tipo di storia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. uggi69 - 1 anno fa

    ……..per fortuna Cairo e Ventura hanno smesso di guardare alla Juve…..sono a meno 2 e probabilmente al derby ci sara il sorpasso……Ma non hanno ancora imparato niente dagli anni passati? Invece di incensarsi per il +8 avrebbero fatto meglio a concentrarsi sulle lacune che , pur vincendo bene qualche partita, cominciavano gia’ ad emergere (vedi la sveglia che arriva solo dopo aver subito un gol)….ora si vedeno i risultati alle prime difficolta’ crollo psicologico e si ritorna sulla terra. Cio’ non toglie che quest’ anno abbiamo dei giocatori dal poteziale unico….Ventura lavora con loro e lascia perdere la Juve GRAZIE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Papa Urbano I - 1 anno fa

    Prcic 6…per quel poco che vi è visto…a me è piaciuto molto…mi piacerebbe vederlo dall inizio…mi sembra proprio il giocatore che manca al TORO davanti alla difesa…quantità + qualità…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …minkia che voti…nel primo tempo la alazio ha fatto un tiro in porta…nel secondo abbiamo dovuto lasciare spazi per recuperare e la alazio negli spazi è forse la squadra + forte della A…Padelli sul goal non ha nessuna responsabilità…Lulic ha scarpato la palla…prevedere una palla del genere è praticamente impossibile…Padelli giustamente si era preparato a una palla bassa…Aqua almeno 6,5…con Peres il migliore del TORO…Belotti 6…Quaglia è in evidente difficoltà fisica…ha bisogno di un turno di riposo…e tra l altro questo TORO non può prescindere da Maxi 6,5…l unico che riesce a tenere palla in avanti…e quando è entrato lui abbiamo visto anche qualche occasione per il TORO…io ad esempio avrei tirato giù Quaglia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. pippo - 1 anno fa

    Pultroppo senza Maksinovic perdiamo il 50% del potenziale in difesa.
    Come più volte detto è il miglior centrale in circolazione e la sua mancanza si sente.
    Ho visto PRCIC e forse sarebbe il caso di farlo giocare in quanto ha grinta e sa giocare non solo per linee orizontali (vedi vives)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Fscuticchio - 1 anno fa

    nove patite, sempre a rincorre negli ultimi 30 minuti. Possible che non di riesca ad imporre il ns gioco sin dal primo tempo? è chiaro che se le squadre abversarie una volta in vantaggio si chiudono in difesa rendendoci vulnerabili al contropiede..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. maxmurd - 1 anno fa

    Chi è di TN che ha detto Quaglia intoccabile? Forse il riposo fa bene pure a lui eh…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. loucyfer - 1 anno fa

    Mi sono veramente rotto i coglioni di vedere una squadra la quale, in trasferta, è sempre passata in svantaggio, ha SEMPRE dovuto rimontare ed esprime sistematicamente un gioco rinunciatario, difensivo, degno della provinciale più paurosa e sottomessa.
    E, da quanto ho visto contro il Milan, posso dire che questa mentalità schifosa e vergognosa sta “traslando” anche sulle partite giocate in casa.
    Prima di rinnovare il contratto a Ventura, urge fargli un bel discorsetto su come ci si deve comportare in campo, sia in casa che fuori.
    Dopodichè, ovviamente, la possibilità di perdere ci sta tutta ma NON certamente giocando in questo modo ridicolo e squallido.
    Difesa bunker…??? Ma per favore. Centrocampo che sembra un colabrodo senza la presenza di un regista in grado di illuminare il gioco e consentire agli attaccanti, chiunque essi siano, di far male alla squadra avversaria.

    Ventura, o ti svegli e capisci questi semplici concetti o cambi aria..!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxmurd - 1 anno fa

      Quando la squadra un mese fa rimontava e vincevs pure scommetto che sti discorsi non li facevi eh…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxmurd - 1 anno fa

      E cmq il regista è 5 anni che non lo abbiamo e i risultati non sono certo mancati. Ora x 2 3 partite così così è fin troppo facile che arrivi gente tipo te a prendersela col mister. Dov’eri quando vincevamo? Dove sarai quando rivinceremo? Lasciamo perdere dai…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. aste - 1 anno fa

    Molinaro 5.5 – Peres 6 ?
    Acquah 5 – Benassi 5.5 ?
    Devo aver visto un’altra partita.
    Secondo me abbiamo giocato meno peggio che con il Milan,
    però con il Quagliarella di adesso giochiamo in 10

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Max63 - 1 anno fa

    La difesa è dall’inizio della stagione che non ha il rendimento auspicabile. La mancanza di Maksinovic si sente più di quanto mi aspettassi. È anche vero che i troppi infortuni hanno tolto continuità e molti giocatori non sono al top rispetto all’inizio. Fuori casa inoltre siamo troppo timorosi lasciamo la palla costantemente agli avversari e le punte soprattutto Quagliarella sono inguardabili.
    Dopo una mini parentesi di esaltazione torniamo a ricompattare il tutto, tra due giornate potremmo essere coinvolti nelle zone basse o rimanere agganciate alle zone più tranquille. Quindi poche parole e testa bassa a lavorare e a tirare fuori le palle

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy