Le pagelle di Torino-Cittadella

Le pagelle di Torino-Cittadella

COPPOLA  6   Forse non lo può sapere, ma nei tifosi scatena ricordi molto recenti (e non piacevolissimi) quando impiega tempi biblici per preparare un rinvio. E così si becca anche i suoi primi fischi, purtroppo. Nelle uscite non trasmette sicurezza, ma almeno stasera le fa, ed efficacemente

D’AMBROSIO  4,5   Per buona parte della gara sembra quello dell’anno…

COPPOLA  6   Forse non lo può sapere, ma nei tifosi scatena ricordi molto recenti (e non piacevolissimi) quando impiega tempi biblici per preparare un rinvio. E così si becca anche i suoi primi fischi, purtroppo. Nelle uscite non trasmette sicurezza, ma almeno stasera le fa, ed efficacemente

D’AMBROSIO  4,5   Per buona parte della gara sembra quello dell’anno scorso, il famoso gemello scarso (con tutto il rispetto per il buon Dario, chiaramente è solo un modo di dire). In mezzo poi ci mette un paio di interventi difensivi azzeccati, ma sono gocce nel mare. Spiace, perché sembra d’infierire, ma forse é lui che infierisce. Sul Toro

DI CESARE  5,5   Il migliore del pacchetto arretrato, fino a cinque minuti dalla fine, quando è anche lui coinvolto nei buchi che si aprono quando il Cittadella pareggia. Fino ad allora era stato quasi sempre preciso. Si prende un giallo probabilmente un po’ severo

OGBONNA  5,5   Ha la ventura di non trovarsi in mezzo all’azione decisiva. Ma anche oggi, come ad Ascoli, in diverse occasioni (piuttosto frequenti, tenendo conto di quelle in cui ha la palla fra i piedi) non sembra al massimo della concentrazione, al suo attivo c’è un “buco” e qualche pallone gestito male. Aspettiamo che torni il vero Angelo

ZAVAGNO  5,5   In difesa fa il suo, raramente si lascia superare; dopodiché, non lo si vede praticamente mai oltre la metà campo (ma qui ci sono in mezzo anche consegne tattiche), e con la palla non sa mai bene cosa fare

VERDI  6   Se Ventura dice che bisogna andarci piano, Ventura ha ragione. Piano nel pretendere; stasera si gioca in squadra contro una formazione che si difende e soprattutto fa un pressing asfissiante, lui comunque un paio di spunti li azzecca pure  (st 10’ Guberti 6  Certo ha un altro passo rispetto a quasi tutti quelli che sono in campo, e si vede. Difficile pensare che possa non giocare)

VIVES  5,5   Male nel primo tempo, quando cerca numeri che probabilmente non gli appartengono (almeno finora non li abbiamo visti), in crescita quando nella ripresa si dedica maggiormente a tamponare

IORI  5,5   Al contrario del vicino di mediana, inizia abbastanza bene, con un paio di sciabolate precise da regista vero qual é. Via via cala, nella ripresa fino quasi a scomparire

ODUAMADI  6   E’ forse il granata maggiormente chiamato in causa nel corso della partita. Non sempre fa la cosa giusta, a volte eccede nel possesso palla, però un paio di volte entra in area sfiorando il gol e soprattutto i compagni sanno che possono sempre contare su di lui se devono allungare la sfera sulla fascia, perché c’è sempre (st 38’ Basha ng  Peccato entri tardi perché pare in buona forma e pure ispirato)

ANTENUCCI  5   Una nuova serata no; non è ancora entrato in forma. Il fraseggio con Bianchi vede quest’ultimo –a dispetto delle caratteristiche- ben figurare, mentre l’ex Ascoli non ne azzecca una. Fa un po’ arrabbiare la sua scarsa mobilità, quando Verdi si accentra non si propone mai per il passaggio corto (st 15’ Sgrigna 6,5  Un voto in più per la splendida azione personale con cui indovina un gol furbo e importante. Importante se non venisse scialacquato dai compagni di difesa. Non bene prima di quell’azione)

BIANCHI  6   Che stia diventando davvero un attaccante-boa? Sarebbe uno spreco per uno che segna come lui. Però, é un fatto che buchi la sola vera palla che arriva in tutta la partita, mentre nel resto dei 90′ corre, rientra e soprattutto appoggia (con precisione!) ai compagni come un gregario qualunque. Con buoni risultati, ma é male assistito

All. VENTURA  6   Perché abbiamo (e ci mancherebbe, alla seconda partita) fiducia in lui. Ma stasera il Toro piace poco, per usare un eufemismo. Sterilità assoluta pur con un centravanti in buona vena, centrocampo che non arriva mai ad appoggiare le punte, e difesa ballerina: per fortuna che l’avversaria era il Cittadella, verrebbe da dire. Vedremo con i laterali “titolari” in campo

Arb. CERVELLERA  5,5   Non concede recupero effettivo (solo quello per le sostituzioni), ma stupisce la fiscalità con cui ammonisce Vives a fronte del lassismo con cui giudica, ad esempio, due falli ravvicinati a centrocampo dei veneti. Non aiutato dai collaboratori che sbagliano spesso e volentieri, ma il peccato potenzialmente capitale (non abbiamo ovviamente potuto rivedere le immagini) é il possibile rigore per il Toro all’ultimo minuto

CITTADELLA
CORDAZ 6
MARTINELLI 6  GASPARETTO 6,5  PELLIZZER 6,5  DE VITO 6,5
BELLAZZINI 5,5  SCHIAVON 6,5  BRANZANI 5,5 (st 25’ Baselli 6) JOB 6,5 (st 21’ Di Roberto 6,5)
MAAH 6,5 (st 43’ Marchesan ng)  DI CARMINE 5,5
All. FOSCARINI 7

(foto M.Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy