Le pagelle di Torino-Milan: Glik su tutti, delude Quagliarella

Le pagelle di Torino-Milan: Glik su tutti, delude Quagliarella

Le pagelle di TN / Bruno Peres cambia marcia nella ripresa

Il gol subito a freddo cambia in fretta lo scenario della gara. E’ un Toro che parte scornato dalla necessità di dover da subito inseguire, prova a reagire, non concretizza le palle buone che arrivano soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa la superiorità numerica produce solo un prolungato possesso palla che tuto sommato crea poco, fino alla zuccata di Glik che, ancora una volta, toglie le castagne dal fuoco.

ECCO LE NOSTRE PAGELLE DEI GRANATA:

PADELLI 6: parate vere nessuna, troppo spesso si mette (o lo mettono) in difficoltà con i piedi, ma in qualche modo se la cava senza danni.

MAKSIMOVIC 6: in affanno all’inizio, prende un po’ di fiducia con il passare dei minuti, quando prova anche qualche incursione palla al piede. Diventa il principale play-maker della squadra, il che dice molto sul centrocampo granata.

GLIK 7: al primo affondo mette giù Menez per il rigore che segna l’immediato vantaggio rossonero. Poi il giallo che lo costringerà a saltare la gara di Cesena. A fine primo tempo sfiora quel gol che arriva nella ripresa. Infinito. Con il suo quinto gol stagionale salva ancora una volta la baracca granata.

MORETTI 6: si nota più davanti che dietro. Bella la torre da corner, ma Gazzi arriva in ritardo di un niente. Poi ancora in attacco ha la palla bona dopo il palo di Darmian, ma sparacchia alto.

BRUNO PERES 6.5: le sue falcate sono a scarto ridotto. I rossoneri lo temono e spezzano sul nascere, anche con le cattive, qualsiasi suo tentativo di fuga. Nella ripresa prova a scuotersi e comincia a creare veri problemi alla retroguardia rossonera. Poi aggiunge anche l’assist da corner per il pareggio di Glik.

VIVES 5: tende a nascondersi troppo in fase di costruzione e la sua prestazione finisce per essere impalpabile (11′ st EL KADDOURI 5.5: entra troppo compassato per dare una svolta, anche se un suo bel destro a giro fa correre più di un brivido a Diego Lopez).

GAZZI 5.5: meno concreto del solito. Compassato e poco preciso in regia, poco aggressivo in fase di rottura. Va anche vicino al gol, soprattutto con una girata volante che se fosse stata meno centrale poteva cambiare la sua serata e quella el Toro.

FARNERUD 6: suona lui la carica dopo lo svantaggio con un bel sinistro dal limite e un assist delizioso per Qualiarella che però spreca. Sicuramente uno dei più positivi (24′ st BENASSI 6: scongelato dopo il derby, entra con la grinta giusta e sfiora anche il gol, ma la sua volè è troppo angolata).

DARMIAN 6.5: sulla sinistra è un bel grattacapo per il Milan. Costringe subito De Sciglio al giallo per fermarlo, fino alla doppia ammonizione che lascia il Milan in dieci sul finale di prima frazione. Va anche vicino al gol, ma il palo para il suo colpo di testa ravvicinato (36′ st LESCANO 6: esordio assoluto per il giovane attaccante granata. Dopo qualche secondo Glik firma il pareggio, che sia almeno un buon presagio?)

MARTINEZ 5.5: qualche guizzo, anche se decisamente poco concreto. Si abbandona troppo al piacere della giocata, piuttosto che puntare con decisione la porta. Per diventare un fatore deve ancora crescere molto.

QUAGLIARELLA 4.5: la prima palla buona la spara addosso a Diego Lopez e da lì non riesce quasi più a centrare la porta, evidenziando anche una scarsa precisione nei passaggi e una lentezza nella giocata che cominciano davvero a preoccupare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy