Le pagelle di Torino-Triestina

Le pagelle di Torino-Triestina

 

RUBINHO 6.5: Se Stefanini sapesse che Rubinho ritarda i rinvii anche quando il Toro è in svantaggio probabilmente non gli mostrerebbe il giallo. Al di là del cartellino, viene impegnato severamente solo al 37′ della ripresa da Della Rocca. La risposta è da campione ed il balzo gli vale mezzo voto in più perchè evita che la Triestina riapra la partita. 

RIVALTA…

Commenta per primo!

 

RUBINHO 6.5: Se Stefanini sapesse che Rubinho ritarda i rinvii anche quando il Toro è in svantaggio probabilmente non gli mostrerebbe il giallo. Al di là del cartellino, viene impegnato severamente solo al 37′ della ripresa da Della Rocca. La risposta è da campione ed il balzo gli vale mezzo voto in più perchè evita che la Triestina riapra la partita. 

RIVALTA 6.5: Non doveva giocare dal primo minuto, ma Lerda lo butta nella mischia e lui risponde con un primo tempo di spessore. Sempre presente e preciso nelle chiusure, non va mai in affanno. Il Toro aveva inanellato tre vittorie consecutive con lui in campo ed ora torna a strappare 3 punti. È l’uomo che dà equilibrio alla difesa

DI CESARE 6: Quando è concentrato ed in forma sfodera prestazioni sempre convincenti. Oggi, poi, non incontra degli attaccanti inarrestabili. Nel finale si concede anche una sgroppata offensiva nella quale poi reclama un rigore.

OGBONNA 6.5: Imponente come sempre, di testa impegna alcune volte Viotti. Non parte fortissimo, ma alla distanza esce fuori con qualità e forza fisica.

ZAVAGNO 5.5: Nel primo tempo soffre Bariti e la Triestina sfonda spesso dalla sua parte. Nella ripresa, però, gli avversari calano e lui prende le contromisure, cercando di arginare anche le discese di D’Ambrosio.

GABIONETTA 5: A volte sembra non ricordarsi che in campo ci sono 10 compagni. Parte benino i primi minuti, poi si incaponisce in dribbling inutili, giocate personali o tentativi assurdi di tunnel. Si vede che ha i numeri ed ha grandi potenzialità, però non capisce come sfruttarli. (st 15′ SGRIGNA 6.5: Entra subito in partita. Sforna cross e aggiunge qualità. Sfiora anche il gol con una punizione beffarda).

DE FEUDIS 7: Trova il primo gol in granata che poi è quello che chiude la partita. Per il resto fornisce tanta quantità in mezzo al campo con quel pizzico di cattiveria che a volte sembra mancare a questo Torino.

DE VEZZE 6: Insieme al compagno “De” forma un bel duo che filtra e costruisce. (st 37′ BUDEL ng)

IUNCO 5.5: Prestazione poco brillante per un giocatore che non era titolare dall’ultima gara del 2010. Cerca spesso la giocata difficile e non sempre ci riesce. In più, si agita quando non riceve palla dai compagni. Il vero Iunco è un altro (st 8′ PAGANO 6.5: Lui sì che è la classica ala che spinge e difende. Chissà perchè Lerda non lo impiega con maggiore continuità). 

ANTENUCCI 6.5: Pronti via e con la rapacità del miglior Inzaghi si avventa su uno sciagurato retropassaggio di Dettori e batte Viotti per l’1-0. Durante la partita cerca spesso di entrare nel vivo della manovra. Si trova alcune volte la palla del raddoppio, ma non è sempre lucido.

BIANCHI 6: Un primo tempo incolore, poi nella ripresa la sveglia. Si mangia un gol grosso come una casa, ma è più incisivo rispetto alla frazione di gioco precedente. A pochi minuti dalla fine, di testa serve a De Feudis una palla d’oro per il 2-0.

LERDA 6: Ritorna con una difesa solida e bloccata grazie ai due terzini Rivalta e Zavagno. Non convincono appieno le scelte degli esterni del primo tempo, ma rimedia prontamente in avvio di ripresa.

 

Arbitro STEFANINI 6: Qualche dubbio su alcune decisioni che però non influiscono sul risultato. Nel complesso dirige bene 

 

TRIESTINA

Viotti 7; D’Ambrosio 5.5, Malagò 6, Cottafava 6, Filkor 6; Testini ng (pt 15′ Longoni 5.5), Dettori 4.5 (st 41′ Gissi ng), Gerbo 5.5, Bariti 6.5; Taddei 5.5 (st 17′ Della Rocca 6), Godeas 5. All.: Salvioni 5.5.

 

(Foto: M: Dreosti)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy